TikTok è sicuramente l’innovazione più rilevante nel mondo della musica e dei social media degli ultimi due anni. L’app video in formato breve molto popolare ha infatti raggiunto un altro importante traguardo in questo inizio d’autunno 2021. Come annunciato sul suo blog, TikTok supera 1 miliardo di utenti attivi mensili globali. E’ la seconda piattaforma nella storia che ha raggiunto questo traguardo (dopo Instagram nel 2018). Un’altra incredibile pietra miliare dell’azienda di proprietà di ByteDance. Come mai? I numeri parlano non solo di quantità ma anche di una crescita regolare e veloce.

Come rivelato da TikTok durante una causa contro il governo degli Stati Uniti, alla fine di luglio 2020 contava 689.174.209 utenti attivi mensili. Solo 3 mesi dopo, nell’ottobre 2020, gli utenti attivi mensili sono cresciuti di circa 43 milioni. Questa crescita di 14,3 milioni al mese è stata così veloce a causa della pandemia? Probabilmente sì, ma nel 2021 questo costante aumento non si era fermato e ora più di 1 miliardo di persone sta trascorrendo del tempo su TikTok ogni mese.

TikTok si sta evolvendo in qualcosa di più per l’industria musicale

Il pubblico attuale di TikTok è ora 3 volte superiore a quello di Spotify. Di conseguenza, la piattaforma ha rappresentato già da tempo un punto di svolta, soprattutto nella promozione della musica e nella scoperta di nuovi artisti. Oltre a poter far crescere il suo seguito, un artista ora su TikTok crea anche contenuti volti ad attirare l’attenzione delle grandi etichette discografiche. Al contrario, anche le etichette stesse sono attive e a caccia di talenti.

Già 70 artisti hanno ottenuto un importante contratto discografico e le previsioni sono in crescita. Non dimentichiamo che ha saputo anche riportare in auge la vecchia tendenza di promuovere un prodotto attraverso l’esclusività su un’unica piattaforma di streaming. David Guetta, Coldplay e BTS sono solo esempi di artisti che hanno presentato la musica in anteprima su TikTok l’anno scorso. E i concerti in streaming? Un’altra grande opportunità di espansione dalla quale il social network non può sottrarsi. Anche perché gli ultimi report hanno mostrato quanto sia ormai vicino ai numeri di YouTube in termini di tempo di visualizzazione per utente. Di recente si è tenuto in Corea un concerto di TikTok (sponsorizzato da Lotte Duty Free). Oltre 600.000 biglietti venduti per questo evento virtuale. Non è una coincidenza.

@lottedutyfree_official

(오늘마감) 롯데면세점 랜선 패밀리콘서트 무료 사전 관람 신청하세요!

♬ 오리지널 사운드 – LOTTEDUTYFREE_OFFICIAL – LOTTEDUTYFREE_OFFICIAL

Ole Obermann ha spiegato tutto quello che sta succedendo

In una lunga intervista concessa a Music Business Worldwide, il Global Head of Music di TikTok Ole Obermann ha espresso come il futuro della scoperta e della promozione di musica/artisti potrebbe essere strettamente legato alla piattaforma.

“TikTok is a platform that is about music engagement – not consumption. It’s a new form of Fandom.”

Ole Obermann, TikTok’s Global Head of Music

SoundOn: un nuovo inizio

Ora su TikTok una canzone di tendenza raggiunge miliardi di riproduzioni e milioni di contenuti creati in un solo mese. Gli artisti che hanno lavorato costantemente e costruito una base di fan sulla piattaforma ora hanno un piccolo “impero” a loro disposizione. C’è anche chi ha finalmente deciso di aprire il proprio profilo grazie a questi numeri. Fondamentalmente la funzione di SoundOn aiuterà gli artisti a costruire e alimentare la loro base di fan online. Ma in ogni caso, cos’è SoundOn in realtà? Un servizio di caricamento diretto per artisti indipendenti che vogliono vedere la loro musica prosperare sulla piattaforma. Questo è SoundOn, e la sua suite di strumenti. Oltre a un futuro sicuramente legato al live streaming, c’è una chiara volontà di dare diverse possibilità agli artisti di creare, esprimersi e comunicare con i fan. Questi asset, va detto, vanno oltre i numeri e la crescita.

Ole Obermann TikTok
Ole Obermann, TikTok’s Global Head of Music

Abbinato al sistema di distribuzione di TikTok, UnitedMasters, lanciato lo scorso anno per favorire la diffusione della musica e dei musicisti presenti sui social ai DSP, SoundOn ti permette invece di brillare, per indirizzare al meglio la costruzione del tuo pubblico. Al momento non è redditizio per TikTok. L’intento principale è infatti quello di costruire qualcosa di mai creato prima: una dimensione organizzata di artisti non firmati. Quindi non solo faciliterebbe la fruibilità della musica e la connessione artista-pubblico, ma anche la ricerca di etichette, A&R ed editori.

Creator Economy

Da anni si parla di quanto gli artisti abbiano la possibilità di guadagnare con la musica attraverso i social, ma TikTok ha cambiato questo concetto in maniera ancor più ampia. Da un lato attraverso la vendita diretta con e-commerce integrato (come il gigantesco test fatto con Billie Eilish negli USA), dall’altro con la possibilità di ampliare il proprio pubblico utilizzando la propria musica per creare contenuti legati alla propria arte. Per non parlare di un flusso di entrate regolare.

L’impatto sull’industria della sincronizzazione

Riesci a immaginare l’impatto della sincronizzazione nella pubblicità su TikTok? Secondo Obermann, potrebbe crescere 5 o 6 volte nei prossimi anni. Ma al momento non è facile. Le procedure per questo tipo di licenza sono complicate, ma ovviamente il dipartimento sta già lavorando con i titolari dei diritti e gli artisti per poter inaugurare un’era prospera per l’industria della sincronizzazione sia per loro che per i marchi. La speranza è quindi quella di una crescita parallela della musica utilizzata e del numero di video brandizzati per TikTok commerciali.

Un altro strumento sta arrivando

Altra novità in arrivo è HeadStream, per ora testato solo negli Stati Uniti. Vista la richiesta anche da parte delle etichette discografiche, HeadStream permette di vedere in anteprima l’uscita di un album in 30 minuti, attraverso frammenti audio e un’auto-intervista sul processo creativo. Miley Cyrus e J Balvin l’hanno provato con risultati davvero notevoli.

Un altro segnale importante è il recente annuncio del lancio di una collezione NFT molto esclusiva, ispirata ai grandi momenti culturali accaduti su TikTok e che coinvolge i grandi della piattaforma come Lil Nas X, Grimes, Bella Poarch, Brittany Broski e altri. Il primo dei 6 della serie è stato rilasciato il 6 ottobre 2021 e ha visto Lil Nas X come attore protagonista, in collaborazione con l’artista di Seattle, Rudy Willingham.

“As the creator economy continues to grow, we’re continually looking for new and differentiated ways to support our creators. Now, fans can own a moment on TikTok that helped shape the internet while supporting some of their favorite creators.”

Nick Tran, TikTok’s Global Head of Marketing

Lil Nas X x TikTok NFT
Lil Nas X x TikTok NFT

Dalla connessione ormai canalizzata tra TikTok e l’industria musicale, sta prendendo forma e consistenza un’importante fetta di reddito, promozione e vendita diretta di prodotti sia per artisti che per etichette. Un guadagno reciproco in un mondo ancora in costruzione ma che sta dando segnali molto forti nonostante alcune difficoltà legate come sempre ai noti ostacoli del music business. TikTok sarà davvero il punto di svolta della promozione e della scoperta? Lo è già! Ma è chiaro che con i dati visti nei test effettuati negli USA, la piattaforma non si fermerà qui ma arriveranno tante nuove gustose novità.

E per quanto riguarda la danza?

About Rudy Cassago

Rudy (28) currently based in Bergamo, here since 2019. I'll starts my experience with music in the same way as I do today: listening. When I was a teenager I was really addicted to metal music, especially Power Metal. I evolved to metalcore, post hardcore ecc. before meeting Skrillex on my way. So I started my interest in electronic dance music, living in a club, Vibe Music Zone, here in my town as a PR. I experienced a lot about live shows, club management and all that can walk around a club. With some mates by there we started a radio show. On Facebook first, than 2 years in a local radio, Radio Like, and one at Radio Loco. Here as art director and founder of The Garden Show, where my selection was played. 31st December 2020 I left my activity as a speaker to keep in touch more with music biz, studying at Point Blank Music School.

View all posts by Rudy Cassago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *