Back to roots: radici, numeri e aneddoti delle canzoni dance più iconiche, sorprendenti e interessanti negli ultimi anni! ! 🚗🎶

La macchina del tempo della Dance sta facendo fermata su Riton x Nightcrawlers – Friday ft. Mufasa & Hypeman, traccia che sta spopolando nelle classifiche mondiali per merito del riff originale, della viralità social dei video annessi e del remix di Riton e Dopamine che dalla sua uscita del 25 febbraio 2021 hanno colonizzato le sinapsi di tutti noi che ci ritroviamo a canticchiare:

“It’s Friday again
It’s Saturday, Sunday, what? (We want that weekend)”

Nella Official Singles Chart britannica “Friday”, con 22360 unità di vendita, è arrivato al 10 posto alla già alla data di pubblicazione, segnando la prima top ten per Riton, Mufasa e Hypeman e la terza per i Nightcrawlers, (la prima da Surrender Your Love del 1995 ). Le scalate alle classifiche di tutta Europa soprattutto dell’est e del nord sono inarrestabili ed hanno aumentato le proprie unità di vendita.

Il video musicale di Friday, diretto da Remi Laudat ha come principali protagonisti due star del web Mufasa & Hyperman, le vere mine del nuovo successo di questa traccia perchè Riton è stato abile ad innescarle  dando ritmo alla musica che animava le gags di un loro video partito in tempi non sospetti del 2019 dall’ormai celeberrimo Tik Tok e diffusosi viralmente su tutti i social nelle lunghe noiose ore di lockdown e in quelle di queste settimane di lento restart.

Sul canale YouTube di Mufasa chiamato Cousinskeether si trovano molti video simpatici di lui che scendendo dalla macchina in movimento si cimenta in balli di ogni genere fomentato dal cameraman Hyperman. Uno dei video è proprio quello che citavamo in precedenza in cui un annoiato Musafa improvvisamente apre la portiera e parte a ballare e cantare il campione della celeberrima Push the Feeling On, singolo di successo dei Nightcrawlers del 1992 mostrando un’euforia assurda crescente e contagiosa con movenze tanto folli quanto é variopinta la camicia che indossa:

Musafa aka Jeff Obeng è un influencer che oggi vive in Virginia e gode di migliaia di nuovi followers giornalieri, una notte fuori da un McDonalds ha incontrato CT Moody aka Hypeman che ha stilisticamente fulminato tutti i loro video successivi al punto di iniziare a lavorare a fianco di marchi come FootLocker e ASOS. La sua ormai iconica mossa di danza “Obang” è stata vista sui campi NBA e in un campo del Super Bowl  ed al momento i due ragazzi fanno parte con altri influencer del business che stima  l’economia degli influencer a $ 9,7 miliardi per il 2020 ed in crescita per il 2021! La marcia in più del duo è la capacità di influire sull’umore delle persone con semplicità, al punto di essere stati titolati dalla rinomata rivista internazionale FORBES:  “In these dark times at least we have Mufasa” (trad. in questi tempi bui noi abbiamo Mufasa).

Prima che arrivasse Riton tanti vip hanno imitato Mufasa & Hyperman, fra i tanti mi piace ricordare l’imprevedibile astro nascente della Formula1 Lando Norris che a bordo della sua McLaren durante il venerdì di prove libere del Gran Premio del Mugello dello scorso anno testava il  check- radio col suo ingegnere così:

Torniamo a Henry Smithson, meglio conosciuto come Riton , un disc jockey e produttore discografico inglese di Newcastle. Henry è sempre stato un abile campionatore molto ferrato in materia di  Krautrock (musica elettronica di stile tedesco) , come remixer ha lavorato per Scissor Sisters, Human League, Soulwax e, soprattutto, M.I.A. e Chromeo fino al 2010, quando ha fondato il progetto di breve durata Carte Blanche con il compianto DJ Mehdi, pubblicando due EP su Ed Banger e guadagandosi la stima di Mark Ronson con cui è stato in tour nello stesso anno.

 

Nel 2016 ha guadagnato la ribalta grazia al brano Rinse & Repeat in collaborazione con il cantante Kah-Lo, nominato per la migliore registrazione dance ai Grammy Awards 2017. Poi è stata la volta nel 2019 del successo di Turn Me On in featuring con Oliver Heldens e Vula (e visto che siamo su BackToRoots sappiate che è una traccia basata su un sample di Don’t Go del duo musicale britannico Yazoo, mentre il testo include un’interpolazione di Doctor Love del gruppo musicale statunitense First Choice, insomma sempre benedetti anni80).

La mia Dolorean ha trovato il sample di Friday nel lontano 1992 in Push the Feeling On del progetto musicale scozzese Nightcrawlers, capitanato dal compositore John Reid, estratta come primo singolo dal loro album di debutto Let’s Push It del 1995.

Questa traccia è stata per anni una hit mondiale, la caratteristica linea di basso elettronico della canzone ha influenzato molta della produzione house e underground degli anni Novanta e non solo, tanto da essere più volte campionata in ordine temporale nel 2008 da Bob Sinclar  per il suo remix della hit di Rihanna Don’t Stop the Music; nel 2009 dal rapper Pitbull come base per il suo singolo Hotel Room Service; mentre il duo Waze & Odyssey l’han manipolata per il loro bootleg di Bump n’ Grind di R. Kelly nel 2014. 

Fra quelli che hanno messo mano a questa traccia che vanta tra l’altro 15 settimane di stazionamento in Billboard top 100,  non possiamo dimenticare Marc Kinchen alias MK, un produttore americano, che in sostanza la stravolse completamente. La scompose infatti per editarne i campioni vocali, creando una traccia dal suono insolito. Questa nuova versione, intitolata The Dub of Doom Mix, divenne nota per la prima volta nel 1993 e, come tale, venne frequentemente suonata nella scena underground del Regno Unito per due anni, prima di raggiungere il numero 22 nella Official Singles Chart nell’ottobre del 1994 quando fu ufficialmente commercializzata. Nel 1995, con nuovi mix di MK, venne ripubblicata per la terza volta, piazzandosi al terzo posto nella Official Singles Chart, diventando il più grande successo di Reid nella sua terra natale. Sull’onda di questo enorme successo, Redi e MK rilasciarono altri quattro singoli, corredati dai rispettivi remix. Surrender Your Love; Don’t Let The Feeling Go; Let’s Push It  e Should I Ever (Fall in Love) . Nel settembre 1995, venne pubblicato il primo album in studio, Let’s Push It, composto da tutti i brani fino a quel momento prodotti da Reid e remixati con il solito stile peculiare da Kinchen. L’anno successivo uscì il remix album The 12″ Mixes: An Album of the Very Best Club Remixes e Keep Pushing Our Love, con la cantante Alysha Warren, che arrivò al numero 30 e inteso come brano pilota per un secondo LP. Tuttavia, a causa delle sue scarse vendite, esso non fu mai realizzato. Da questi aneddoti si può intuire che la vera anima dei Nightcrawlers era John Reid, un compositore di successo, autore di Westlife (Unbreakable), When the Heartache Is Over di Tina Turner ed anche alcune canzoni di Rod Stewart. Amico di Simon Cowell, co-writer recentemente per Kelly Clarkson e Leona Lewis.

Come è strano il tempo, come è bello muoversi nel suo spazio attraverso la musica!

I Nightcrawlers in Push The Feeling On cantavano di notti spericolate, Riton suona Mufasa che canta e balla l’attesa per un venerdì carico di aspettative!

Nel 1992 i cellulari esistevano per poche elite ed erano della valigie portatili, oggi sono i contenitori della vita di tutti noi attraverso dati e contatti trascinabili con un dito. Nel 1992 in Italia scoppiava Mani Pulite e Tangentopoli mentre oggi corriamo ai vaccini per difenderci da una pandemia che la nostra generazione non aveva mai conosciuto. Nel 1992 esistevano i paninari dal look estroso e patinato che giravano in motorino da un bar all’altro alla conquista di ragazze dalle chiome cotonate, molte di quelle regine oggi sono le mamme dei teen-agers odierni che seguono gli influencer  imitando la moda anni 90 ma bevono gli spritz nei lounge bar fighi e rinomati che raggiungono in monopattini elettrici o bici dalla pedalata assistita. Nel 1992 Wayne Rainey era campione del mondo MotoGp e noi oggi ci apprestiamo a seguire un Valentino Rossi al tramonto senza eredie senza folle osannanti. Nel 1992 vinceva Sanremo Luca Barbarossa con Portami a Ballare (che caso) mentre i vincitori del 2021 i Maneskin , stanno competendo per vincere l’Eurovision proprio mentre sto ultimando questo articolo.

Riton Mufasa Hyperman e Dopamine con la loro Friday sono in classifica in tutte le radio italiane questa settimana, principalmente nelle chart dance delle radio di riferimento del genere: M2o, radio 105 e radio Deejay!

Baggio nel 1992 pennellava arte col pallone fra i piedi e proprio in queste ore sarà protagonista di una serie TV Netflix sulla sua vita, che strane sensazioni!

Potrei continuare per righe e righe, potreste continuare voi magari aiutati dalla musica mentre io carico le cuffie e i dischi sulla consolle della Dolorean, vi aspetterò al prossimo giro di giostra di Back2Roots alla scoperta dei solchi scavati dalle radici della Electronic Dance Music.
Da non perdere il primo episodio della rubrica Back2Roots con “Rasputin”!

About Emilio Rinaldi

"AFFAMA L'EGO E NUTRI L'ANIMA"

View all posts by Emilio Rinaldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.