6Shots Episodio #03: Nicholson

Abbiamo da poco inaugurato il nostro nuovo format #6Shots, un doppia Live su Instagram con 6 domande, “6 colpi” da rivolgere all’ospite del giorno. Dopo il primo episodio con Stefano Ranieri che ha ospitato Kharfi e il secondo che ha visto  protagonista Rudeejay con il nostro Rudenzio Cassago, per il terzo episodio si parla inglese con l’intervista al deejay londinese Nicholson. Una carriera lunga più di 25 anni, un amore sconfinato per la musica e il supporto di grandi artisti come Armin Van Buuren, Ferry Corsten, Paul Van Dyk e tanti altri. Tutto questo è Carl Nicholson che continua a stupire i suoi fans con nuove tracce e album.

 

Emergenza mondiale a causa del Coronavirus

  • Come stai vivendo questo momento d’emergenza mondiale a causa del Coronavirus?

E’ un periodo brutto, in cui è necessario fermare le nostre vite per salvaguardare la nostra salute. La musica è passione, quindi credo sia giusto non correre rischi. In questo periodo per me è molto bello stare con la famiglia e apprezzare quello che ognuno di noi ha. In casa lavoro molto in studio perché c’è tanta musica da creare.

La carriera di Nicholson

  • Come è iniziata la tua carriera?

La mia carriera è iniziata circa 25 anni fa. Credo che sia solamente successo, mi sono innamorato della musica e da lì tutto è iniziato. Mi ricordo che vedevo i deejay suonare a West London e dicevo vorrei essere li anche io. Secondo me però i soldi, le ragazze, il successo non sono quello che creano la carriera di un musicista, ma secondo me ti senti realizzato quando vedi le persone ballare, emozionate ed entusiaste delle tue canzoni.

  • A quale artista ti sei ispirato maggiormente?

Tony De Vit, è stato un punto di riferimento per intere generazioni. Non ho mai visto un deejay fare quello che faceva lui. È assolutamente il numero uno per me.

Italia e musica

  • Sei mai stato in Italia?

Venire in Italia è nella mia lista delle cose da fare. Amo la Toscana e vorrei andarci, restarci e non tornare più indietro. Sfortunatamente non ho ancora avuto l’opportunità di venire in Italia, ma è sicuramente sulla mia lista delle cose da fare ed è anche molto vicina al Regno Unito. In Italia ci sono veramente tanti posti belli e amo molto il cibo italiano. Inoltre mi piacerebbe poter suonare un giorno in Italia: non ho ancora avuto questa opportunità, ma dita incrociate per il futuro.

  • Cosa conosci del mondo italiano della musica Trance?

Ovviamente Giorgio Moroder, ha inventato musica dance. Ma anche Mario Più, Mauro Picotto e tanti altri. Ragazzi siete veramente molto fortunati. Se dovessi collaborare con qualcuno? Sceglierei tutta la vita Mauro Picotto! Non sono sicuro di riuscire a lavorare al meglio con lui perché rimarrei sbalordito e a bocca aperta, pensando “Wow! Sono veramente in studio con Mauro Picotto”.

Futuro

  • Cosa ci sarà nel futuro di Nicholson?

Fare delle date live per ora è fuori questione, ma ho ben 26 tracce già pronte. La prima, con tutta probabilità, uscirà su Beatport il prossimo 24 maggio e poi in uscita intorno a metà maggio c’è anche un mio remix della canzone “Right in the Night” di Jam & Spoon. Infine ho anche un album praticamente pronto, ma penso di pubblicarlo non appena sarà terminata l’attuale emergenza legata al Coronavirus. 


[ENGLISH VERSION]

We recently inaugurated our new format “6 Shots”, a double Live on Instagram with 6 questions for the guest of the day. The first episode was with our Stefano Ranieri who hosted Kharfi and the second with Rudeejay starring with our Rudenzio Cassago. For the third episode we speak english with Nicholson. A career spanning more than 25 years ago, a boundless love for music and the support of great artists such as Armin Van Buuren, Ferry Corsten, Paul Van Dyk and many others. All of this is Carl Nicholson who continues to amaze his fans with new tracks and albums.

Coronavirus emergency in the world

  • How are you experiencing this moment of Emergency due to Coronavirus?

It’s a bad and scary time, is necessary to stop our life to stay safe. Music is a passion, so it’s right not to take risks. This period is also good to stay with the family and appreciate what each of us has. At home music takes a lot of the time: I work a lot in the studio because there is a lot of music to be created.

Nicholson’s career

  • How did you career start?

My career started about 25 years ago. I think it just happened, I fell in love with music and it all started from there. I remember my self in West London seeing deejays playing and saying I’d like to be there too. But, in my opinion, money, girls, success are not what create a musician’s career, but I think you feel fulfilled when you see people dancing, excited and enthusiastic about your songs.

  • With artist were you most inspired during your career?

Tony De Vit has been a point of reference for entire generations. I’ve never seen a deejay do what he did. It is absolutely number one for me.

Italy and music

  • Have you ever been to Italy?

It’s on my pocket list. I love Tuscany and would like to go there, stay here and never go back. Unfortunately I have not yet had the opportunity to come to Italy, but it’s definitely on my pocket list and it’s also very close to the UK. In Italy there are really many beautiful places and I love Italian food too. Also I’d love to play one day in Italy: I have not yet had this opportunity, but fingers crossed for the future.

  • What do you know about the world of trance music in Italy?

Obviously Giorgio Moroder, he invented dance music. But also Mario Più, Mauro Picotto and many others. You guys are lucky. What if I had to choose an italian deejay to collaborate with? I would choose obviously Mauro Picotto! I’m not sure I can work better with him because I would be amazed and open-mouthed, thinking “Wow! I’m really in the studio with Mauro Picotto”.

Future

  • What will be in Nicholson’s future?

Live dates for now are out of the question, but I have 26 tracks ready. The first one, probably, will be released on Beatport on May 24th and then, coming out around mid May, there is also my remix of the song “Right in the Night” by Jam & Spoon. Finally, I also have an album practically ready, but I plan to release it as soon as the current Coronavirus emergency is over.

#6Shots Ep.3 Nicholson


YouBeat say thanks to Carl Nicholson and Get In for the opportunity

About Valerio Pennati

Iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia e laureato in Linguaggi dei Media presso l'Università Cattolica di Milano, collaboro con il Giornale di Lecco e il Giornale di Merate. Sono Responsabile Comunicazione e Ufficio Stampa per la Pallavolo Cisano, società che milita nei campionati di serie A. Appassionato di sport e di musica, sono cresciuto insieme a youBEAT.

View all posts by Valerio Pennati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *