Spotify è una piattaforma di riproduzione musicale che da la possibilità a chiunque di raccogliere e catalogare la propria musica senza un limite. Si passa infatti da playlist personali e private a quelle collettive e pubbliche, da quelle suddivise per ogni genere esistente a quelle in cui possiamo ascoltare letteralmente di tutto, dalla musica classica al metal. Release Radar è una delle tre più importanti playlist presenti su Spotify che ha da poco compiuto cinque anni, ottenendo anche un altro importante traguardo: è stata ascoltata più di 16 miliardi di volte. È infatti tra le più ascoltate a livello globale poiché permette agli utenti (per il 50% giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni) di conoscere tutte le ultime novità più importanti in ambito musicale.

Il giorno in cui solitamente gli artisti rilasciano i loro brani o album è il venerdì ed è proprio in questa occasione che Release Radar entra in azione. È infatti aggiornata ogni settimana dai suoi editor che svolgono un importante lavoro di selezione e cura delle canzoni, per offrire ai propri utenti la migliore musica in circolazione. Ciò che rende questa playlist così innovativa è il fatto che sia personalizzata per ogni ascoltatore, in base ovviamente a quelli che sono i generi e gli artisti da lui più ascoltati. Insieme a Discovery Weekly, On Repeat e la nuova funzione Blend, testata a inizio Giugno.

Non bisogna però pensare che la Radar  sia accessibile a qualsiasi artista, Spotify infatti impone dei criteri precisi e ben definiti da rispettare nella gestione e organizzazione interna. Vediamo ora più nello specifico di cosa si tratta:

  • L’artista deve consegnare e presentare nuova musica almeno 7 giorni prima del giorno di pubblicazione;
  • vengono incluse soltanto tracce in cui figuri un artista specifico, non un remixer.
  • non vengono inseriti brani di artisti vari;
  • sono esclusi dalla lista riedizioni di canzoni già presenti su Spotify;
  • ogni ascoltatore riceve soltanto un brano per artista a settimana;
  • la canzone che si trova all’interno di Release Radar può restare al massimo per quattro settimane.
  • nella playlist non figurerà una traccia che è già stata ascoltata dall’utente.


L’interessante nuovo strumento Blend può essere attivato tramite invio di link d’invito per la creazione di una playlist personalizzata che si auto-aggiorna e inserire i gusti condivisi (e anche la percentuale di affinità e la migliore canzone come story)..

Come crearla?

  1. Clicca “Crea Blend” nella sezione “Per Te” su mobile.
  2. Poi, clicca “invita” per selezionare una persona alla quale inviare l’accesso
  3. Una volta accettato, Spotify genererà un’artwork personalizzato e una tracklist per i due partecipanti con le canzoni che combinano al meglio le preferenze e i gusti d’ascolto
  4. Condividi i tuoi risultati Blend sui social cliccando “Condividi la storia” in basso nel “data story screen”.

Altri strumenti utili
Spotify è una piattaforma attenta alle esigenze di tutti coloro che hanno realizzato un account ed è per questo che, per gli utenti Premium, è stata messa a disposizione una nuova funzione chiamata Enhance. Essa infatti, come una vera e propria guida, fornisce preziosi consigli personalizzati che permettono di realizzare playlist in modo molto più semplice e immediato.
Scopri le 10 migliori playlist ufficiali di musica dance/elettronica secondo il nostro team!

Ecco come utilizzare Enhance:

    1. toccare il pulsante “Migliora” nella parte superiore di ogni playlist;
    2. si ricevono raccomandazioni ogni due tracce, per un massimo di 30 consigli;
    3. se il suggerimento piace, premere l’icona “+” accanto a ogni nuova traccia per aggiungerla in modo permanente alla playlist;
    4. nel caso l’utente non fosse soddisfatto, può eliminare la funzione “Migliora” con un solo tocco.

Spotify ha inoltre annunciato che sta rilevando la sezione audio dell’intrattenimento in volo di Delta, offrendo le sue playlist più popolari insieme a 42 serie di podcast selezionate a partire dal 1 settembre. Nonostante ciò non garantisca l’ accesso casuale a tutti i contenuti della piattaforma, sarà però possibile ottenere una discreta selezione di musica e podcast popolari dal servizio di streaming. Il contenuto è “concesso in licenza direttamente da Delta e gratuito per tutti i passeggeri” e include podcast come: Crime Junkie , Science Vs, StartUp , The Dave Chang Show , The Hottest Take , The Journal e altro ancora. Per quanto riguarda le playlist citiamo: Mood Booster , Are & Be , Hot Country , mint , Today’s Top Hits , Relax & Unwind , RapCaviar e Ultimate Indie.

Ancora una volta Spotify dimostra come detenere il primato in merito a playlist e selezione musicale.
Leggi il nuovo report Culture Next!

About Eleonora Vologni

Laureata in lettere moderne all’Alma Mater Studiorum di Bologna, frequento la facoltà magistrale di giornalismo e comunicazione perché da sempre scrivere è la cosa che mi riesce meglio. Vorrei poter unire l’utile al dilettevole e quindi conciliare la scrittura con la musica, la mia più grande passione.

View all posts by Eleonora Vologni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.