È tempo di NFT, i non-fungible tokens che dall’inizio del 2021 stanno letteralmente conquistando l’attenzione di tutto questo mondo sempre più digitale.

NFT. Oggetti unici come la crypto art, realizzata da illustratori, creativi e designer che propongono autenticità esclusiva attraverso i loro portfolio online su piattaforme come SuperRare.co, OpenSea, Nifty Gateway, MakersPlace, Sweet. Arte digitale sulla blockchain e acquistabile tramite aste e criptovalute.

Uno dei primi a portare sotto i riflettori questo mondo è Mike Winkelman, digital artist statunitense conosciuto come Beeple che ha recentemente venduto l’opera crittografica “Everydays: the first 5000 days” (composizione di 5000 illustrazioni realizzate ogni giorno dal 2007) in un’asta ufficiale su Christie’s per l’esorbitante cifra di oltre 69mln di dollari al programmatore indiano Vignesh Sundaresan.

E poi i collezionabili 10000 CryptoPunks by Larva Labs come i Crypto Kitties, o il meme Nyan Cat venduto per 300 Ethereum (553mila dollari) e altri celebri “file collezionabili”.

Solo nel mese di Febbraio, il mondo NFT ha registrato oltre 100 milioni di dollari di vendite.

E nella musica?

Sono diversi gli artisti che hanno lanciato collezioni in partnership con designer e illustratori per rappresentare elementi unici del proprio stile o teaser e contenuti esclusivi. acquistabili dagli appassionati e i fan.

Il musicista e producer Justin Blau aka 3LAU ha infatti venduto 33 NFT della sua “Ultraviolet Vinyl collection” per $11.6mln attraverso un’asta tra il 25 e il 28 Febbraio, per celebrare il terzo anniversario dell’album. Dove? su Origin Protocol’s Dshop, un marketplace decentralizzato costruito sull’InterPlanetary Filing System (IPFS) ed Ethereum. Da non perdere la sua collaborazione SSX3LAU con Slime Sunday con drop periodici sempre in rapido sold out.

Deadmau5 ha iniziato a vendere NFT da Dicembre 2020, aprendo un vero e proprio catalogo di articoli digitali esclusivi con diversi livelli di rarità e disponibilità.

Grimes, musicista, cantante e disegnatrice canadese che da sempre ha associato i mondi del gaming, fantasy, anime e manga, science fiction alla musica, ha venduto 10 pezzi della sua nuova collezione WarNymph Vol.1 in collaborazione con Mac Boucher “Death of The Old” per $6mln dollari su Nifty Gateway.

Steve Aoki, Boys Noize, Monstercat, Madeon, Never Say Die, NGHTMRE, Bassjackers, Gramatik, Zomboy li potete trovare su Nifty Gateway con i loro oggetti digitali esclusivi non proprio low-cost.

E poi uscendo dal mondo dance/elettronico troviamo Lil Pump sull’app Sweet che vende gioielli “per diventare il rapper più ricco e ignorante”, Lindsay Lohan che propone il suo volto digitalizzato su OpenSea, Mike Shinoda dei Linkin Park come primo artista di una major a lanciare un teaser di 75 secondi per il nuovo singolo “Happy Endings” con iann dior e UPSAHL in collaborazione con Cain Caser. E infine Ozuna con 4 versioni di “Ositos” disponibili ciascuno in 9999 pezzi.

Di seguito troviamo Diplo, con un post di considerazione sullo spotlight e la potenzialità del mondo NFT annunciando un “drop” di 10 opere digitali realizzate con i vecchi amici ed ex compagni di studi Friends With You (Samuel Borkson e Arturo Sandoval III) programmato per Martedi 23 Marzo su Nifty Gateway.

E per le canzoni?

Tenete d’occhio Catalog, una piattaforma ancora in fase di beta per collezionare, scambiare e ascoltare numero limitato ed esclusivo di musica creata da artisti che ricevono il 100% per la prima vendita e possono impostare una % di fee in aggiunta per ogni ri-acquisto del prodotto che viaggia sulla blockchain.
Si tratta più precisamente di Zora NFT. Un acquisto su Catalog risulta quindi un’accordo comune tra artista e cliente che non include publishing o IP.
Troverete tra gli artisti anche Laxcity, medasin e Joey Pecoraro.

Kings Of Leon invece è la prima band ad aver pubblicato un album in NFT, ovvero “When You See Yourself” suddiviso in 3 tipi di token “NFT Yourself”: il primo come special vinyl album package, il secondo come accesso esclusivo alle prime file per i loro futuri concerti e un terzo tipo per arte audiovisiva esclusiva.

E per finire troviamo uno degli innovatori più illustri del nostro secolo finora: Elon Musk. Il CEO di Tesla, che si è definito “Technoking” per la tecnologia (non per la Techno), è tra i personaggi più illustri che da tempo si sta direzionando verso la “cryptomania”, con un investimento di oltre 1,5bln su BitCoin e la possibilità in futuro di acquistare i modelli Tesla tramite la valuta digitale.
In seguito all’asta di Beeple, Musk ha offerto di vendere uno dei suoi tweet come NFT che include una canzone con video di accompagnamento e il testo “NFT per la tua vanità. I computer non dormono mai. È verificato. È garantito”.

In seguito ad un offerta di oltre 1,2 milioni di dollari da un utente di nome @sinaEstavi, il magnate ha fatto marcia indietro dicendo che non sarebbe giusto secondo lui vendere quest’oggetto digitale.

Cosa succederà ora?
Le opportunità di rivoluzione per il mercato 
digitale di contenuti artistici esclusivi si sta incrociando con le criptovalute in un mondo di movimenti finanziari sempre più decentralizzato.
E questo, potenzialmente, dall’altra parte alimenta una più attenta consapevolezza e riflessione sul copyright e la riproduzione/utilizzo non autorizzato di contenuti multimediali, sempre più diffusi e camuffati.

About Matteo Villa

25y passionate about music, social media, digital marketing and business insights. Currently working at EGO Music (www.egomusic.net), independent dance/electronic music company, while developing italian EDM blog youBEAT (www.youbeat.it) founded in 2012. Graduated in Media Languages at UCSC in Milan (Università Cattolica del Sacro Cuore) with a thesis on the revolution of daily life with the streaming in entertainment and information. Everyday more passionate and keen about digital, marketing and social media worlds and how they fit and integrate each other in this everyday faster social connected world based on interactions and sharing of contents and data.

View all posts by Matteo Villa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *