Passo dopo passo, si riesce sempre meglio ad intravedere quel bagliore in fondo al tunnel. Giorno dopo giorno, un sincero ottimismo continua a percuoterci. Forse, finalmente, questo arido periodo di siccità musicale sembra giunto ad un meritato – e dannato – epilogo. Segniamoci tutti sul calendario queste date: 11 e 12 Settembre 2021. Non un week end qualsiasi, bensì il week end del Riscatto con la R maiuscola. Due giorni in cui la Visarno Arena, nel cuore verde di Firenze, rieccheggerà di musica, per sopraffare definitivamente il periodo più cupo che l’industria musicale abbia mai dovuto affrontare. Tenetevi forte ed allacciate le cinture: Decibel Open Air 2021 è finalmente alle porte.

Nuovo punto di partenza ed orgoglio di uno dei paesi che ha – ahinoi – maggiormente sofferto a causa della pandemia da Covid-19. Senza mezzi termini, l’edizione 2021 di DOA si appresta ad essere uno dei più rilevant ed incisivi festival di musica elettronica del pianeta. Il punto nevralgico di un sistema che imparerà a rialzarsi come mai prima d’ora, alla faccia dell’ingiustificato bigottismo e della disgustosa indifferenza dimostrata nei suoi confronti. Parole troppo al miele? Allora forse non avete ancora avuto modo di studiare la line-up. Presto fatto:

DOA 2021 - full line up
DOA 2021 – full line up

Nomi letteralmente da brivido, che incontrano i bisogni dei più esigenti, così come la crème de la crème dei NOSTRI indiscutibili pezzi da novanta del mondo techno-underground. Ritornano a furor di popolo grandissimi nomi internazionali come Paul Kalkbrenner, Nina Kravitz, e Fisher che già hanno avuto modo di “assaporare” il calore e l’energia di questo festival. A loro fianco, si fa per dire, dei “neofiti” della Visarno Arena come Amelie Lens, Ben Klock, Kolsch, Pan Pot, Peggy Gou, Richie Hawtin e Reiner Zonneveld. 

Si, ok, ma soprattutto i nostri portabandiera della techno, affermati tanto tra le mura di casa, tanto quanto all’estero. Con enorme emozione, Firenze accoglie per la prima volta il duo milanese 999999999 – letto “nine times nine” ndr – con la loro roboante acid techno. Seguono le due tigri siciliane Gioli & Assia, reduci da diversi sold out in terra americana, con la loro originalissima electro-indie. Indicussa avanguardista e mente troppo geniale per essere compresa dai bigotti che citavamo in precedenza, abbiamo inoltre il piacere di accogliere live Giorgia Angiuli. Divo dei social tanto per il suo carattere, quanto per la sua particolare tendenza a bombardare il dancefloor, suggeriamo di portare elmetto e baionette durante il set di T78.

Solo a rileggerli, il cuore ci brilla di orgoglio e trepidazione. Troppa è stata l’attesa di poter assistere ad uno spettacolo come quello che ci regalerà la sesta edizione di Decibel Open Air. Diviso anche quest’anno in due palchi, il Main e l’Elrow stage, sarà impossibile non soddisfare i gusti delle decine di migliaia di spettatori previsti. Un nuovo punto per ripartire, un orgoglio per il nostro paese, un grido di vittoria per tutti noi, che da qui, vogliamo ripartire.

Main Stage Decibel Open Air 2019 - Armin Van Buuren live set
Main Stage Decibel Open Air 2019 – Armin Van Buuren live set

About Matteo Florio

Fiorentino, laureato in Mediazione Linguistica e Culturale, bass-addicted, bass-lover, bass-head.. insomma: BASS. Vivo la mia vita con un paio di cuffie alle orecchie e cerco di raccontare a 360° la mia più grande passione: la Musica Elettronica. Ah, e mi piace deadmau5.

View all posts by Matteo Florio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *