Felix Jaehn, dj e produttore tedesco, ha parlato con noi del suo nuovo singolo “Do it better” con la talentuosa cantante Zoe Wess, della ripresa della sua carriera e degli spettacoli dopo la pandemia, del modo in cui produce musica e del percorso personale e di crescita artistica che ha fatto fino ad ora.

Felix, hai iniziato la tua carriera quando eri molto giovane. Come è cambiata la tua prospettiva della scena in questi anni, soprattutto dopo la pandemia?
Sono stato spesso sopraffatto, mi sono sempre sentito come se fossi fuori dalla mia zona di comfort. Ho dovuto vivere così tante nuove situazioni e tensioni in così poco tempo che spesso sono stato sopraffatto. Ora sono cresciuto e ho imparato da tutte queste situazioni e oggi sono diventato molto più centrato e connesso con me stesso e più sicuro, quindi ora posso intervenire in tutte queste situazioni sapendo di essere al sicuro, amato, buono e ok. Posso godermi il mio lavoro e la mia vita molto di più perché fondamentalmente sono più radicato e felice di me stesso, quindi fare un passo in tutte queste situazioni ora è più giocoso e divertente di prima.

“Do It Better” è la tua seconda uscita quest’anno, dovremmo aspettarci un nuovo album?
Non sto pianificando un album in questo momento ad essere onesto, ma potete aspettarvi molte più pubblicazioni e in realtà non è il mio secondo singolo: ci sono state altre pubblicazioni, ad esempio “Rain in Ibiza“, “Nuit Blanche” e ho fatto un remix per Joel Corry e un altro ancora per Shouse. C’è molto altro in arrivo, ho già dei cantanti fantastici nei miei piani.

Che suono preferisci ora per la produzione delle tue tracce?
È ancora vario come sempre, ma sono decisamente più concentrato sulla vita e non voglio fare troppi esperimenti per quanto riguarda tempo e suoni. Quindi mi attengo a 118-126 bpm e voglio poter suonare tutti i miei dischi dal vivo e anche ai festival, quindi sì, musica dance a go go!!!

Come è nata l’idea di collaborare tra te e Zoe Wess e come è stato lavorare insieme?
L’idea di fare una canzone insieme è nata quando ho realizzato un remix per “Girls like us” e ho realizzato un servizio fotografico per questa canzone e ci siamo trovati così bene che siamo diventati subito amici. Rido pensando che con una cantante e cantautrice così brava è tipo un anno e mezzo che stiamo cercando la canzone giusta da fare insieme…poi è nata “Do it better” e ci stavo lavorando e gliel’ho mandata, lei l’ adorava pensavamo: “andiamo, questa è quella giusta!”. È stato molto divertente lavorare con lei…è super facile, super positiva, professionale e incredibilmente talentuosa, quindi è stato molto facile lavorare con lei.

Come stai vivendo la ripartenza degli spettacoli negli ultimi mesi? Come senti le persone?
Mi è piaciuto moltissimo, è pazzesco! Mi sento come se l’energia della folla fosse quasi raddoppiata…tutti sembrano così entusiasti di tornare ai festival e ogni spettacolo è un fuoricampo. È incredibile, l’ho adorato!

Come pensi che un artista possa mantenere il giusto equilibrio in questo mondo odierno molto più impegnativo, tra lo sviluppo delle proprie abilità e la presenza sui social media?
Evita il più possibile i social media, direi! Passavo circa una o due ore al giorno sui social media e ne ero così ossessionato. So che è ancora molto importante soprattutto quando sei un artista emergente, è molto importante perché ora è una specie di valuta moderna. Ma ora sono un artista affermato…sono ancora sui social media e condivido ancora i contenuti ma ci sono spesso giorni in cui non scrivo affatto. Conosco gli algoritmi e le etichette.. e tutti pensano: “dovresti fare di più, potresti avere ancora più successo!”, ma non mi interessa più così tanto. Sento che la musica troverà sempre la sua strada. E il mio obiettivo principale è, e dovrebbe sempre essere, creare e fare musica ed esibirmi in spettacoli e i social media sono un bel componente aggiuntivo per coinvolgere i fan ed essere in grado di condividere la mia visione.

Grazie Felix Jaehn e Get In PR per l’opportunità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.