Dopo la conclusione del PleasureLand 2015 è giunta l’ora di tirare le somme e raccontare l’esperienza personale dello staff di youBEAT presente come Media Partner a questo magico festival.

Copia di Bolla

Il festival, svoltosi a Ravenna nei giorni 19 e 20 Settembre 2015, nasce dall’ambiziosa idea di un gruppo di giovani ragazzi che lavorano nel mondo dei locali notturni, di portare anche in Italia un evento di grandi proporzioni con l’obiettivo di espandere la cultura della musica EDM e non solo ad un pubblico più vasto possibile.


Durante la giornata di Sabato 19 Settembre si sono alternate importanti figure all’interno dei rispettivi generi musicali sui 4 Stage presenti al Pala de Andrè:

Main Stage aperto dal resident DJ Manzoni per poi lasciare spazio ai Dada Life, il duo Sunnery James & Ryan Marciano, Sander van Doorn e il grande Paul van Dyk (Booked by Wonder Manage).
Circus Stage con giovani talenti promettenti fino ad arrivare ai leggendari DJ Ralf e Pastaboys
 Beat Stage con la Blocco Recordz crew formata da Ensi, Big Fish, Emis Killa e altri
Latino Stage con esibizioni di  Zumba e Latino

12004109_951831451541587_1453794072400619936_n

Gestire un evento così multigenere con la massima professionalità e qualità possibili era una delle principali sfide dello staff tecnico ed organizzativo del PleasureLand nonchè uno dei fattori che ha portato al successo del festival.


Oltrepassati i controlli di sicurezza ci si ritrovava immersi in un’ atmosfera in stile egizio: dopo l’apertura dei cancelli alle 16.00 tutti gli stage ad eccezione del MainStage hanno incominciato ad attivarsi a pieno ritmo senza disturbarsi a vicenda; di questi stage il più suggestivo è stato sicuramente quello dedicato alla Techno, la pista infatti era situata al di sotto in uno stupefacente tendone da circo che dava il nome al palco stesso.

11998802_1056111527745107_8910853804719971468_n


L’organizzazione inoltre prevedeva una zona relax insieme agli stand per mangiare e bere, una mongolfiera su cui si poteva fare un breve giro di intrattenimento, giostre stile parco giochi, esposizione di Ferrari, zona Tattoo e Piercing Gratis infine automobili extreme guidate da professionisti del settore su cui si poteva salire per divertirsi a driftare nel parcheggio situato dietro alla struttura principale.

11935009_10206087592722363_3112861483363178062_n11892137_10206087592522358_677635213487784397_nFERRARI copia


L’ apertura del MainStage avviene alle ore 20.00 , lasciando i primi 60 minuti di musica nelle mani del giovane talento Matteo Manzoni.
Il set ha decisamente aperto le danze nel migliore dei modi possibili, scaldando la folla con alcune chicche che denotano l’esperienza e la conoscenza del proprio lavoro da parte del giovane che apre il proprio Set con “Afterlife” di Tchami e regala dei piccoli “Momenti Tomorrowland” suonando il Mash-Up di “Firestone” di Kygo con “Mammoth” di MOGUAI, Dimitri Vegas & Like Mike diventato famoso proprio perchè suonato dai due resident del festival più famoso al mondo.

MANZONI copia


Finita la 1° ora di musica arriva il momento del vero e proprio inizio del festival, davanti alla console situata in posizione centrale e su entrambi i lati di questa parte uno spettacolo d’introduzione e contestualizzazione del tema egizio, coronato da un’esplosione finale di fuochi d’artificio e seguita dall’ intro dei Dada Life che affidano l’apertura del set a “Kick out the epic Motherf*cker“.
Da sottolineare la grandissima energia del duo che, come ormai loro abitudine, incita la folla a scatenarsi lanciando banane, gadgets e cuscini sul pubblico.

DADALIFE_2 copiaDADALIFE copia

 

Finito il loro lavoro i Dada purtroppo non hanno tempo di festeggiare perchè sul retro li aspetta l’auto che li porterà nella seconda tappa italiana in giornata al Setai di Bergamo.


Il loro posto viene quindi preso dal duo Sunnery James & Ryan Marciano che si esibiscono per un’ora e mezza suonando principalmente Jungle Terror contornata da balletti dietro la console mentre si divertivano e brindavano con il proprio manager.

La loro presenza sul palco resta un must anche per il set successivo, quello del grande Sander van Doorn a cui affidiamo il premio di “Miglior Set del PleasureLand 2015“.
Vecchie hit, nuove collaborazioni, inediti e drop costanti con pochi intermezzi melodici e tanta, tanta skill dietro alla console.
Copia di SANDERN_2Tra le tracce più apprezzate dalla folla ci sono sicuramente “This” dello stesso Sander insieme a Oliver Heldens, “Phoenix” con R3hab suonata in Mash-Up con “Snow” dei ROCP, “Trouble” di Wiwek, “The Tunnel” del giovane Jay Cosmic traccia già apprezzata a Tomorrowland, “Meet Her At The Love Parade” Remix di Oliver Heldens ed infine “ABC” prodotta in collaborazione con il duo SJ&RM che lo ha preceduto in console, singolo che fa letteralmente saltare ogni persona all’interno del MainStage.

TRIO copia


La chiusura del MainStage è stata affidata a Paul Van Dyk, ed è proprio durante la sua entrata che noi di YouBeat, che siamo stati presenti nel BackStage e sulla console durante tutta la serata, abbiamo avuto la prova della professionalità e tempismo di tutto la staff tecnico e organizzativo dell’evento: in console erano presenti i classici 4 CDJs accompagnati dal mixer che tutti i precedenti artisti avevano utilizzato, Paul però preferendo un proprio Setup personale chiede di cambiare la disposizione dell’apparecchiatura, a questo punto un intero team di tecnici cambia completamente la consolle presente in poco tempo senza far notare nulla agli spettatori se non a quelli presenti come noi sullo Stage.
PAUL copia


Nel Circus Stage uno dei set più emozionanti per gli amanti della Techno è stato sicuramente quello di Ralf che ha messo in campo tutta la sua esperienza in mixaggi che per la maggior parte avvenivano tramite vinili, per poi lasciare la chiusura dello stage ai Pastaboys, trio leggendario della techno italiana formato da Dino Angioletti, DJ Uovo, DJ Rame.

RALF copia


L’ AfterParty del festival ha avuto luogo nel parco di divertimenti Mirabilandia dove, circondato dalle attrazioni, è stato allestito uno stage sul quale si sono esibiti inizialmente i Full Screen, in seguito MADH, 2° classificato a X-Factor 2015 ed infine Jessie Diamond.

11260547_952352001489532_1403874864976002241_n


Complessivamente l’ esperienza vissuta da youBEAT è stata decisamente ottima e all’altezza delle aspettative, non solo dal punto di vista della musica ma anche dal punto di vista organizzativo e dal lato umano. Tutte le persone che hanno contribuito alla realizzazione di questo festival lo han fatto con molta dedizione e passione.


Ringraziamenti:
Capeditautore delle foto presenti in questo articolo e sulla pagina Facebook youBEAT
PleasureLand – organizzazione che ha accolto youBEAT come Media Partner

About Gregorio Citterio

Laureato in Informatica Musicale presso l'Università Statale di Milano, appassionato di musica elettronica e sound design. Autore delle rubriche "Serum Tutorial" e "The Dark Side of EDM".

View all posts by Gregorio Citterio