Primo appuntamento del 2020 con la nostra rubrica dedicata ai talenti emergenti dell’EDM italiana.

Sotto i nostri riflettori per questa puntata RUHDE, giovane siciliano poco più che ventenne (all’anagrafe Davide Russo) che ha da poco pubblicato un remix ufficiale nientemeno che per Marshmello.

Quando hai iniziato ad avvicinarti alla musica elettronica?

Fin da piccolo ho sempre ascoltato musica elettronica, ma fu precisamente nel 2012 che iniziai ad interessarmi anche all’ambito della produzione. Ai tempi il mio artista preferito era Avicii: ricordo bene che quando usci la famosissima “Levels”, rimasi cosi affascinato dalla produzione e composizione che solamente un paio di giorni dopo cominciai un’estesa ricerca su come produrre musica al computer. Da lì a poco cominciai a sperimentare e con il tempo a pubblicare i miei primi lavori.

Quali sono le tue fonti di ispirazione?

 Non ho una particolare fonte di ispirazione, ma sicuramente mi lascio spesso trasportare dal luogo in cui vivo, Trapani, cercando di trasformare in musica le sensazioni che il paesaggio mi trasmette.
Credo che questo si possa notare dallo stile che faccio: le mie canzoni sono sempre ricche di sonorità ambient, in modo da creare situazioni che secondo me potrebbero sembrare quasi surreali.

Come sei arrivato a produrre un remix ufficiale per Marshmello?

Aver fatto già diversi remix ufficiali per diversi artisti internazionali come The Chainsmokers e Sandro Cavazza, ha permesso di aprirmi tante porte e avere così la possibilità di far ascoltare facilmente le mie versioni ai team dei vari artisti, come è avvenuto in questo caso per Marshmello.

Il remix per Marshmello inizialmente non doveva uscire perché il team in un primo momento lo aveva rifiutato in quanto stavano cercando altri stili per “One Thing Right”. Qualche mese dopo ricontattano il mio manager, dicendo che Marshmello aveva ascoltato il remix e gli piaceva, tanto da volerlo rilasciare ufficialmente! Potete immaginare la mia reazione appena ho saputo la notizia!

Copyright: Cristiano Mennucci

La tua personale top 3 delle canzoni del momento?

The Weeknd – Blinding Lights

 

Stephen Puth – Crying My Eyes Out

Lauv – Drugs & The Internet

Quale traccia non può invece mancare in un tuo set?

 

Cosa possiamo aspettarci da te per questo 2020?

Sarà un 2020 ricco di nuova musica!
Sto lavorando a diversi progetti, tanti nuovi inediti, di cui sono davvero soddisfatto. In generale direi che vorrei affermare la mia carriera artistica ad un livello sempre più internazionale! Continuate a seguirmi, le novità sono appena iniziate!

Segui RUHDE:

Facebook//Spotify//Instagram//SoundCloud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *