Nameless Music Festival ricomincia da tre.
Citando il film di Troisi del 1981, NMF rialza la testa in vista dell’edizione 2021 ma senza buttare l’intero lavoro dell’ultimo anno, ripartendo da tre artisti enormi (ognuno a suo modo) già corteggiati per quest’anno e purtroppo annullati a causa dell’emergenza COVID-19. Dj Snake, Lil Pump e Claudio Coccoluto.

Questi i tre capisaldi di Nameless Music Festival 2021, il cui annuncio è tutt’altro che casuale:

  • DJ SNAKE: croce e delizia per ogni frequentatore del festival di Barzio (ora Annone). Dopo l’annuncio per l’edizione 2020 sembrava finalmente arrivato alla conclusione la telenovelas che vedeva la sfuggente superstar parigina perennemente lontana dal mainstage di NMF, salvo restare con l’amaro in bocca una volta arrivato il rinvio dell’intero evento.
    Invece ecco arrivare la ri-conferma per il 2021: Dj Snake ci sarà.
    Un gran colpo, anche a 12 mesi di distanza, per uno degli artisti e producer più forti in Europa e al mondo, oltre ad essere uno dei pochi Dj “EDM” da top10 ancora inediti sul mainstage di Nameless.

  • LIL PUMP: Nonostante la classe 2000, non possiamo parlare di Gazzy Garcia come un vero e proprio newcomer.
    20 anni e un successo commerciale enorme costruito solo negli ultimi 3, prima con la hit planetaria Gucci Gang e più recentemente con “I Love It” insieme a Kanye West. La più fresca delle leve “new-school” della trap USA è pronta finalmente a sbarcare nel belpaese, prima volta in assoluta su suolo italiano, e a prendersi di prepotenza lo stage rap/hip-hop di Annone.

  • CLAUDIO COCCOLUTO: Se siete tra quelle persone che a questo annuncio hanno storto il naso, beh…mi dispiace per voi. Coccoluto è LA House in Italia, il primo Dj nostrano ad aver sfondato la parete dell’underground senza però mai attraversarla. Se parliamo di dj da portare a un festival di musica elettronica, Claudio Coccoluto dovrebbe essere il primo nome su molte liste. Purtroppo non sempre è così, ma vedere una leggenda del genere affiancata all’annuncio di altri due nomi internazionali scalda il cuore (e non è colpa del suono caldo dei suoi vinili). Abbiamo già avuto modo di gustarci un assaggio della sua performance durante il set “Timeless” a Roma, in collaborazione con Molinari e Nameless stesso e non vediamo l’ora di poterlo assaporare live la prossima estate.

Questi primi 3 annunci gettano non solo le basi per i successivi nomi, che scommettiamo saranno altrettanto corposi, ma delineano anche la mission stessa di Alberto Fumagalli e compagni per una line-up pensata praticamente in due anni.
Dj Snake è una garanzia per tutti i fan del festival, dalla vecchia guardia ai nuovi arrivati, è l’epiteto di Headliner per quello che Nameless ha sempre rappresentato, nel passato, nel presente e nel futuro.
Lil Pump è quel salto di qualità che serviva al comparto hip-hop, un artista internazionale con l’etichetta di Superstar porterà una fetta di pubblico tutta nuova (prevalentemente giovani e giovanissimi) sotto il palco. Dopo aver visto susseguirsi i migliori del genere in Italia in passato, da Fabri Fibra a Salmo, da Ghali a Sfera Ebbasta, quest’anno il nuovo arc stage parla finalmente inglese.
Per finire Claudio Coccoluto, il dj gaetano è il vero rappresentante di quel lato underground di Nameless che tanto ci è piace ballare nell’igloo stage (sperando nella riconferma anche quest’anno). Capace di rapire le orecchie di primo pelo e di catalizzare il pubblico più esigente, Claudio è un artista da non lasciarsi scappare.

Il countdown per il prossimo 30 Maggio è appena iniziato, la Road to Nameless 2021 saprà regalarci altre sorprese?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *