Pioneer svela finalmente i nuovissimi CDJ-3000, ultima pietra miliare di una storia nata ormai 26 anni fa e che dal 1994 ha rivoluzionato più e più volte il mercato, la professione e il futuro stesso della consolle.

La casa giapponese non ha badato a spese per questa nuova generazione, con due novità che spiccano su tutte: una architettura multicore MPU (un dual-core da 1.4GHz e un quad-core da 1.2GHz), che aumenta le prestazioni del multiplayer e ne riduce la latenza, e un ampio display da 9 pollici touch-screen ad alta risoluzione che permette di poter ascoltare in cuffia le preview dei vari brani solo toccando le waveform sullo schermo, rendendo superfluo l’utilizzo della jogweel per la ricerca e selezione dei pezzi.
Uno sviluppo durato 4 anni, a stretto contatto con i migliori dj di fama internazionale, per poter fissare il nuovo standard dei live-set.

Tra le altre migliorie dei Pioneer CDJ-3000 troviamo anche:

  • Nuovo Key Sync e Key Shift: il primo ora adatterà automaticamente la chiave del brano successivo, il secondo invece renderà molto più semplice il cambio di tonalità grazie al touch-screen.
  •  Jogwheel più reattiva e a latenza zero: si potrà ora visualizzare la posizione playhead direttamente sullo schermo LCD.
  • Supporto completo per Rekordbox con la possibilità di poter collegare e mixare direttamente da iPhone e iOs.
  • Sincronizazione luci-audio grazie al supporto con Pro Dj Link.
  • Spettro a tripla banda: per tenere sotto controllo frequenze alte, medie e basse.
  • Possibilità di  connettere fino a 6 decks insieme, non più 4.

I nuovi CDJ-3000 sono ora disponibili sul sito ufficiale Pioneer al prezzo di 2399€.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.