Nonostante il 2022 sia stato l’anno della ripresa di festival ed eventi in tutto il mondo, la realtà aumentata rimane un terreno ancora tutto da scoprire e sfruttare per gli artisti. È per questo motivo che la start up francese Stage 11 ha dato vita alla “David Guetta Experience”, un gioco musicale che permetterà ai giocatori di trovare i propri superpoteri musicali e salvare così il futuro della musica. Tra i vari artisti coinvolti nel progetto, oltre al dj francese numero 1 al mondo, figurano anche Snoop Doog, Akon e Ne -Yo.

 

All’interno della “David Guetta Experience“, gli utenti potranno scegliere il proprio avatar e giocare con i loro amici in tempo reale nella modalità multigiocatore, combattendo insieme agli artisti sopracitati e guadagnare dalle varie missioni esclusivi contenuti NFT tutti da collezionare. “Mettendo insieme il mondo del gaming, quello del cinema e della musica, stiamo costruendo un nuovo futuro per le performance dal vivo” afferma Carey Chico, a capo della sezione sviluppo di Stage 11.

 

Grazie a particolari software per la creazione di contenuti virtuali con la realtà aumentata, infatti, il dj David Guetta è stato reso un vero e proprio personaggio dei videogiochi.  Inoltre, l’artista francese ha realizzato appositamente un inedito dj set per accompagnare gli utenti nell’esperienza di gioco.

Esibirsi nel mondo reale è sempre un’esperienza così incredibile; la musica, il palcoscenico, la folla. Ma essere in grado di portarlo al livello successivo con Stage11 e dare ai miei fan l’opportunità di unirsi a me nel metaverso è letteralmente fuori dal mondo”.

David Guetta

La demo giocabile verrà lanciata nell’autunno 2022, con l’esperienza completa in arrivo ad aprile 2023 per PC, dispositivi mobili, browser e Smart Tv. I biglietti Early Bird sono già acquistabili a partire da 29 dollari e si dividono in tre modalità: Single, Group oppure VIP. Tutte le info sul sito: https://stage11.com/dgx/

About Eleonora Vologni

Laureata in lettere moderne all’Alma Mater Studiorum di Bologna, sono laureanda alla facoltà magistrale di giornalismo e comunicazione, perché da sempre scrivere è la cosa che mi riesce meglio. Vorrei poter unire l’utile al dilettevole e quindi conciliare la scrittura con la musica, le mie più grandi passioni.

View all posts by Eleonora Vologni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *