Dichiarato ufficialmente il fallimento del Club Modà di Erba (CO), realtà nata nel 1999 che nei suoi 16 anni di attività ha visto e fatto ballare tra le sue mura diverse generazioni di ragazzi, oltre ad aver proposto diversi artisti e personaggi di calibro internazionale.

Un pezzo di storia della nightlife italiana che se ne va, lasciando bei ricordi ed importanti traguardi ma anche un po’ di malinconia per i suoi clienti affezionati.
Dobbiamo aspettarci una nuova apertura per colmare questo vuoto o una futura riapertura?

1378610624873-10152251280287665-5920133281943561881-n


La notizia ufficiale pubblicata il 9 Gennaio da laprovinciadicomo.it, preannunciata dall’ amministratore della società Modà srl lo scorso 22 Dicembre.

La sentenza del Tribunale di Como:
“La musica del Modà si ferma e le casse rischiano di coprirsi di polvere prima di riprendere a funzionare. La Modà srl titolare della gestione, del marchio, e degli interni della discoteca di via Milano a Erba, ha dichiarato fallimento il 22 dicembre scorso. Sulla decisione presa ha inciso un certo calo fisiologico della vita notturna sempre meno ricca a causa della crisi, ma alla base ci sono anche dispute legali e difficoltà legate al I-Club, il locale estivo di Novedrate gestito dalla Modà, oltre ai problemi di sicurezza della discoteca di Erba. Il Tribunale ordinario di Como ha emesso quindi sentenza di fallimento, delegando il giudice Alessandro Petronzi e il curatore Giovanni Mulèad occuparsi della procedura.”

About Matteo Villa

25y from Milan, Italy. I‘m passionate about digital media world and I graduated in Media Languages at UCSC Milan  with a thesis about the revolution of daily life with the streaming in entertainment and information. Since 2012 I’m developing the Italian dance/electronic network youBEAT (www.youbeat.it) with a team of young editors and reporters and collaboration with international radio, events and festivals. I use to daily check music business and marketing/digital platforms in order to discover and be keen on news, stats and trends.

View all posts by Matteo Villa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *