KOVEN è l’alias dietro al quale si celano i dj e produttori Max Rowat e Katie Boyle, un duo di Londra che in pochi anni è riuscito a farsi un nome nella scena EDM internazionale.

Dopo Butterfly Effect, loro album di debutto uscito a marzo e dopo aver recentemente prodotto un remix in chiave Drum & Bass del brano “New Blood” di Steve Aoki, il duo ha deciso di lanciare un nuovo progetto multimediale per accorciare le distanze con i propri fan a causa del periodo di lockdown.

Ispirandosi al titolo della prima traccia scritta insieme, Max e Katie hanno così dato vita ad Another Home”, un vero e proprio club virtuale che, attraverso la piattaforma Sansar, lo scorso weekend è riuscito a riunire centinaia di persone da tutto il mondo, sotto lo stesso “tetto virtuale”, per la prima tappa di un nuovo format che il duo ci assicura essere in piena evoluzione, per dare un’ “altra casa” ai clubber di tutto il pianeta.

Per l’occasione abbiamo fatto loro qualche domanda.

Pensate che la vostra esibizione sia stata un nuovo punto di partenza per l’industria dell’intrattenimento?

Questo potrebbe essere uno dei punti di partenza, un ulteriore modo per fare passi avanti rispetto a quanto già si sta facendo, in quanto già da ormai qualche tempo le persone stanno cercando nuovi modi per interagire con i loro dj preferiti tramite le esibizioni trasmesse in streaming. Anche se attualmente non è possibile recarsi fisicamente in un club, pensiamo che grazie al nostro progetto sia possibile prendere maggiormente parte ad un evento, seppur virtuale, riuscendo ad aumentare l’interazione tra pubblico ed artista, rispetto a quanto stanno già facendo molte altre iniziative.

 

Per il vostro primo evento avete ospitato MUZZ e Feint. Potete rivelarci altri ospiti che avrete ai vostri prossimi eventi?

Tutto sto accadendo molto rapidamente e stiamo ancora programmando molte cose, ma possiamo dirvi che stiamo unendo le forze con numerosi artisti e promoter e che ci sono diversi progetti che stanno prendendo forma.

Potete dirci di più per quanto riguarda la storia dietro al vostro remix per Steve Aoki?

Io [Katie] e Max eravamo super felici quando abbiamo visto che Steve Aoki aveva deciso di seguirci su Twitter. Pensare che qualcuno del suo calibro abbia potuto sapere di noi ed ascoltare la nostra musica è qualcosa che ci manda fuori di testa! Poi abbiamo visto che ci ha inviato un messaggio per chiederci un remix e in quel momento eravamo letteralmente al settimo cielo!

Steve Aoki – New Blood (Koven Remix)

Una curiosità: siete anche dei gamer? Qual è la vostra opinione a proposito del mondo dei videogiochi?

Fino a qualche tempo fa io [Katie] avevo più tempo da dedicare ai videogame ma ultimamente li ho un po’ dovuti mettere da parte, anche se penso che prossimamente dedicherò loro più tempo, in quanto credo che sia un ottimo modo di socializzare e ritrovarsi con gli amici, soprattutto in un momento come questo.

Segui KOVEN:

Facebook//Instagram//Spotify//Twitter//SoundCloud//YouTube

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *