vsdvdsvsdI protagonisti della nostra nuova intervista sono i Mindshake, duo italiano nato nel 2013 ed appartenente al roster di Wonder Manage.

Mindshake è formato dai due giovani talenti italiani Ferdy & Matteo.

Il progetto è nato nel 2013 come trio, insieme al musicista Carlo, e da subito ha riscosso un immediato consenso nella scena mondiale della musica elettronica.

Una delle loro prime tracce, “Surrender”, in collaborazione con i Daddy’s Groove, è uscita su Jack Back, etichetta di David Guetta.

Successivamente hanno rilasciato “My Rise My Fall” su Rise Records e “Back” su Spinnin’Records.

Il componente Carlo ha poi deciso di intraprendere una carriera da singolo e Mindshake nel 2015 si trasformò in un duo.

Nok Nok” è la loro collaborazione con l’italiano Congorock, pubblicata su Ultra Music, che ha riscosso notevole consenso, posizionandosi anche ai vertici delle classifiche Beatport.

Il 2016 per i Mindshake è partito alla grande con la release di “WOW!”, su Doorn Records, ancora con gli amici Daddy’s Groove e la featuring di Kris Kiss.


“Ciao e grazie per averci ospitato su YOUBEAT !”

  • Quando vi siete conosciuti e cosa vi ha spinto a creare i “Mindshake”?
  • Ci siamo conosciuti circa 10 anni fa. Eravamo ad una festa del liceo, iniziammo a conoscerci e a parlare di musica. Poi dopo un percorso durato svariati anni decidemmo di dar vita ad un progetto discografico e così nacquero i Mindshake.
  • Che significato ha il vostro nome e come mai questa scelta?
  • La parola Mindshake non ha un vero e proprio significato… Per noi vuol dire apri la mente! In genere cerchiamo sempre di essere versatili soprattutto nelle nostre produzioni musicali. Non a caso tutte le nostre canzoni sono diverse l’una da l’altra.
  • Preferite produrre musica in studio oppure esibirsi di fronte ai vostri fans?
  • Nasciamo come dj e quindi esibirci è una delle cose che amiamo di più. Lo studio non è da meno: è un posto che amiamo molto infatti ci passiamo tutti i giorni della settimana. Senza produrre non potremmo stare, tanto che è una delle attività che preferiamo.
  • Come è nata la collaborazione con i Daddy’s Groove, che ha dato vita al singolo “Surrender”? Come vi siete trovati a lavorare con loro?
  • La storia di Surrender è molto divertente in quanto i Daddy’s Groove sono della nostra stessa città, ma noi li abbiamo conosciuti ad Amsterdam durante l’ADE del 2012. Come tutti i producer che vanno alle varie conference, anche noi quell’anno avevamo deciso di esserci e dunque avevamo portato con noi 3 demo: tra questi c’era anche Surrender. I Daddy’s Groove erano ospiti al primo party Protocol di Nicky Romero e noi volevamo incontrarli qui, ma purtroppo era sold out! Il giorno dopo li abbiamo incontrati in giro e gli abbiamo dato una chiavetta usb con tutte e tre le demo. Dopo poche ore ci chiamò Carlo (dei Daddy’s Groove ndr) chiedendomi se potevamo produrla insieme! Non ci credevamo, per noi era impossibile quello che stava accadendo. Iniziammo subito a lavorarci sù e, dopo circa 7 mesi, ci fu la premiere di David Guetta al Tomorrowland. E’ stata una bellissima esperienza, inoltre come primo singolo ci ha dato una grossa esposizione. Poi da quel momento abbiamo sempre collaborato con i Daddys’ Groove ed è nato un bellissimo rapporto di amicizia e tutt’ora lavoriamo sempre insieme.
  • Quali emozioni avete provato quando avete firmato il contratto con Spinnin’ Records per il singolo “Back”, un sogno che si realizza?
  • Fu una cosa del tutto inaspettata! Il sound di Back non è tipicamente da Spinnin Records, dunque quando arrivò il contratto restammo davvero a bocca aperta!
  • Il 2016 si è aperto per voi con il grande successo ottenuto grazie a “Wow” con i Daddy’s Groove e Kris Kiss. Vi aspettavate tutto questo apprezzamento?
  • Non ci aspettavamo questo risultato anche se un po di presentimento c’era.. il vocal ci rapì fin dal primo ascolto!
  • Quali sono i vostri progetti per il futuro? Qualche nuova realese in programma?
  • Abbiamo varie collaborazioni in programma e una serie di show in giro per l’Europa durante l’estate. Per ora restiamo concentrati sulla musica, inoltre siamo in vista della WMC e noi nelle conference ci crediamo molto!!

youBEAT ringrazia Wonder Manage, Mindshake e Sybel PressDJ per quest’intervista



Follow Mindshake

http://www.mindshakeofficial.com

FB: http://www.mindshakeofficial.com

TW: https://twitter.com/mshakemusic

SC: https://soundcloud.com/mindshakemusic

BP: http://dj.beatport.com/mindshake


www.wondermanage.com

 

About Valerio Pennati

Iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia e laureato in Linguaggi dei Media presso l'Università Cattolica di Milano, collaboro con il Giornale di Lecco e il Giornale di Merate. Sono Responsabile Comunicazione e Ufficio Stampa per la Pallavolo Cisano, società che milita nei campionati di serie A. Appassionato di sport e di musica, sono cresciuto insieme a youBEAT.

View all posts by Valerio Pennati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *