“Whoops, we did it again”. Dopo Peggy Gou, Kerri Chandler e Black Coffee i Magazzini Generali hanno sganciato un’altra bomba: Fatboy Slim.

Un’oramai consolidata collaborazione quella tra uno dei club di punta del panorama milanese e Club Nation, sempre con il supporto di Detroit Milano, Real Clubbers Clubbers Confession per una serata che si discosta, sia a livello musicale che come target di pubblico, dalle precedenti.

Credits: Bruno Garreffa // facebook.com/brunogarreffaphotos/

Fatboy Slim non ha certamente bisogno di presentazioni: dalle 250.000 persone nel 2002 a Brighton alle 360.000 di Rio de Janeiro, fino alla performance sulla Grande Muraglia Cinese; stiamo parlando di una leggenda vera e propria degli anni ’90 e ’00, autore di pietre miliari del genere come “Praise You”, “The Rockafeller Skank” e “Right Here Right Now” su cui chiunque, almeno una volta nella vita, ha ballato.
Nonostante l’enorme fama raggiunta e ormai 56enne, però, Mr. Quentin Leo Cook non si è mai accontentato, riuscendo sempre a reinventarsi, anche cavalcando l’onda dei suoi grandi classici, remixati da artisti come Camelphat (“Right Here Right Now”) e Purple Disco Machine (“Praise You”) per donargli nuova linfa, suonando freschi anche a 20 anni di distanza.

Il pubblico che ci troviamo davanti questa sera ai “Magazza” si scosta enormemente da quello glamour e fashion visto in occasione della fashion week per Black Coffee o a quello tech-house di Peggy Gou: uomini e donne di mezz’età si mescolano al classico pubblico di casa ultraventenne, mostrando come la legacy di Fatboy Slim copra almeno due generazioni di supporters, mettendo comunque tutti d’accordo.

Il dj set parte subito in quarta con gli accordi di “Praise You” che risuonano nel buio, accendendo la serata, continuando poi con una selezione musicale che spazia da Four Tet a tracce più groove a pestoni electro, tra old-school e nuove hit, rendendo ininfluente l’age gap del pubblico e concludendosi dopo due ore a ritmi altissimi con l’intramontabile “Right Here Right Now”.

Altra serata, altro special guest, altro successo, ma non finisce qua.
Magazzini Generali e Club Nation non perdono tempo; già annunciate infatti le prossime due date: Motor City Drum Ensamble per il prossimo 5 Aprile e Ellen Allien+Pfadfindere il 12 Aprile.
Che dire, si prospetta un altro mese di ottima musica e ospiti strepitosi all’orizzonte.