“Whoops, we did it again”. Dopo Peggy Gou, Kerri Chandler e Black Coffee i Magazzini Generali hanno sganciato un’altra bomba: Fatboy Slim.

Un’oramai consolidata collaborazione quella tra uno dei club di punta del panorama milanese e Club Nation, sempre con il supporto di Detroit Milano, Real Clubbers Clubbers Confession per una serata che si discosta, sia a livello musicale che come target di pubblico, dalle precedenti.

Credits: Bruno Garreffa // facebook.com/brunogarreffaphotos/

Fatboy Slim non ha certamente bisogno di presentazioni: dalle 250.000 persone nel 2002 a Brighton alle 360.000 di Rio de Janeiro, fino alla performance sulla Grande Muraglia Cinese; stiamo parlando di una leggenda vera e propria degli anni ’90 e ’00, autore di pietre miliari del genere come “Praise You”, “The Rockafeller Skank” e “Right Here Right Now” su cui chiunque, almeno una volta nella vita, ha ballato.
Nonostante l’enorme fama raggiunta e ormai 56enne, però, Mr. Quentin Leo Cook non si è mai accontentato, riuscendo sempre a reinventarsi, anche cavalcando l’onda dei suoi grandi classici, remixati da artisti come Camelphat (“Right Here Right Now”) e Purple Disco Machine (“Praise You”) per donargli nuova linfa, suonando freschi anche a 20 anni di distanza.

Il pubblico che ci troviamo davanti questa sera ai “Magazza” si scosta enormemente da quello glamour e fashion visto in occasione della fashion week per Black Coffee o a quello tech-house di Peggy Gou: uomini e donne di mezz’età si mescolano al classico pubblico di casa ultraventenne, mostrando come la legacy di Fatboy Slim copra almeno due generazioni di supporters, mettendo comunque tutti d’accordo.

https://www.instagram.com/tv/BvDOrs7IUHd/

Il dj set parte subito in quarta con gli accordi di “Praise You” che risuonano nel buio, accendendo la serata, continuando poi con una selezione musicale che spazia da Four Tet a tracce più groove a pestoni electro, tra old-school e nuove hit, rendendo ininfluente l’age gap del pubblico e concludendosi dopo due ore a ritmi altissimi con l’intramontabile “Right Here Right Now”.

https://www.instagram.com/tv/BvDdOIIo71T/

Altra serata, altro special guest, altro successo, ma non finisce qua.
Magazzini Generali e Club Nation non perdono tempo; già annunciate infatti le prossime due date: Motor City Drum Ensamble per il prossimo 5 Aprile e Ellen Allien+Pfadfindere il 12 Aprile.
Che dire, si prospetta un altro mese di ottima musica e ospiti strepitosi all’orizzonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.