Qualche giorno fa, Ashley Wallbridge (forse il nome non vi dirà niente), attraverso un video, pubblicato tramite il suo profilo Twitter, ha dichiarato di essere il “Ghost Producer” di 10 hit numero 1 nelle classifiche di Beatport.

Ecco il tweet di Wallbridge
Ecco il tweet di Wallbridge

Chi è questo ragazzo? Ashley è un Dj e producer inglese, che ha al suo attivo alcuni singoli e collaborazioni con diverse etichette, tra cui l’Armada (label di Armin Van Buuren) e la LE7ELS.

Naturalmente i suoi brani hanno avuto un discreto successo e lui non è mai realmente esploso come Dj, ma ha attirato l’attenzione di molti suoi colleghi, i quali lo hanno contattato per ottenere alcune tracce e prendersene la paternità. Questo è il lavoro dei cosiddetti “Ghost Producers”: produrre dei pezzi, a volte interi album, per Dj o artisti, che per i motivi più disparati non riescono più a produrre.

Ashley, nel video pubblicato, ha dichiarato di aver ricevuto molti soldi per i suoi pezzi in cambio del suo lavoro, ma soprattuto per il suo silenzio. Wallbridge, infatti, non ha dichiarato quali fossero i brani che ha realizzato proprio per rispettare il suo contratto, ma ora si è stancato e ha deciso di metterci la faccia per denunciare questa situazione. Così nella colonna sonora della sua video-confessione si possono sentire i teaser dei suoi prossimi 10 brani, che verranno pubblicati con il suo nome e non sotto quello di qualche Dj più famoso. Magari non riuscirà ad avere lo stesso guadagno come quello fatto per diversi anni vendendo i suoi brani a Dj più famosi, ma da ora Ashley preferisce non guardare più al suo ritorno economico e ha deciso di mettersi in gioco lui stesso come Dj.

https://twitter.com/AshWallbridge/status/761219031554752512

Questo non è il primo caso di denuncia della presenza di Ghost Producer nel mondo della musica Dance/Elettronica. Infatti l’anno scorso anche Mat Zo, tramite una serie di tweet, ha raccontato che dietro moltissimi famosi Dj, quelli che sono capaci di riempire un intero stadio, ci sono diversi Ghost Producer.

Il fenomeno dei ghost producer non riguarda soltanto la musica Dance/Elettronica ma anche altri generi. Il mondo della musica, infatti, è pieno di “Ghost Writers”, ovvero coloro che scrivono i testi dei brani di moltissimi dei nostri cantati preferiti.

Tutte queste rivelazioni hanno portato molti appassionati a riflettere: i nostri idoli hanno mai realmente creato dall’inizio alla fine un singolo di successo? Oppure senza l’aiuto di alcune persone non sarebbero dove sono in questo momento?

Non bisogna discutere se essere affiancati da questi Ghost Producers/Writers sia eticamente una cosa corretta o meno, ma l’importante è che ascoltando qualunque brano, esso continui a trasmetterci le stesse emozioni provate sin dal primo ascolto.

Ghost Producer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *