Salutata l’Italia e il grandissimo Giorgio Moroder, ritorniamo in Olanda a Breda, terra che ha dato i natali a diversi famosi djs. Oltre a Tiesto e Hardwell, in questo paesino olandese sono cresciuti anche due ragazzi, legati da una inossidabile amicizia. Stiamo parlando di Willem Van Hanegem e Ward Van Der Harst, meglio noti come i W&W!

youBEAT racconta W&W (June 2016)

La loro storia inizia nel lontano 2007, quando Willem e Ward, due amici di Breda molto legati dalla passione per la musica, decidono di creare un progetto musicale chiamato W&W. I primi anni i due producono in particolare musica trance, genere molto in voga nell’Olanda di quegli anni. La loro prima importante produzione è Mustang/Eruption, che li presenta alla scena trance olandese.

Negli anni successivi il duo continua a scalare le gerarchie grazie alle loro produzioni, tanto che nel 2009 arriva l’opportunità di una collaborazione con un giovane Ummet Ozcan, quando anche lui produceva musica trance. La sinergia tra i tre da così vita al singolo “Sinergy”.

Il 2011 è un anno super produttivo per i W&W, che fanno uscire ben 16 singoli, tra cui ricordiamo una nuova collaborazione con Ummet Ozcan “Felicity”. Questo è anche l’anno dell’uscita del primo e unico album del duo di Breda, ovvero “Impact”.

Nel 2010 arriva anche il primo riconoscimento importante per Willem e Ward, che entrano per la prima volta al 71^ posto nella Dj Mag Top Djs, la classifica più importante al mondo per i djs. L’anno successivo, nel 2011, il duo compie un salto di ben 35 posizioni e si issa al 36^ posto assoluto.

wandw

 Il 2012 è un anno di transizione per i W&W, che dalle sonorità trance decidono di avvicinarsi a quelle house. Ad inizio anno troviamo già degli esperimenti come “Shotgun” e “Moscow”, fino alle sonorità progressive house di “Lift off” a fine 2012.

Il 2013 è l’anno della consacrazione a livello commerciale e quello del passaggio definitivo al nuovo genere. Da quel momento i due hanno abbandonato definitivamente la trance, come spesso rivelato da loro in alcune interviste: “EDM, Progressive e Big Room sono il nostro sound, quello che ci contraddistingue. Non torneremo al genere trance perché la gente ora ci riconosce con questo nostro sound e noi vogliamo restare in linea con quello che vogliono i nostri fans: un sound tutto da ballare, in cui si può saltare appena parte il drop”.

Questo è anche l’anno di collaborazioni molto importanti. Il duo ripropone la sinergia vincente con Ummet Ozcan, che da vita al singolo “The Code”, primo per lungo tempo su Beatport e canzone più suonata alla Miami Music Week del 2013. Successivamente Willem e Ward creano, insieme al loro grande amico Hardwell, la canzone “Jumper” e poi si cimentano nella produzione di “D#FAT” con il loro mentore Armin Van Buuren, del quale remixano anche il famoso singolo “What it feels like”. Infine il 2013 vede la nascita anche del singolo “Thunder”, anthem ufficiale dell’Amsterdam Music Festival di quell’anno.

Il 2014 parte con il botto grazie al grande successo ottenuto con il singolo “Bigfoot”, che ha raggiunto in poco tempo la prima posizione su Beatport. Poco dopo Willem e Ward per festeggiare i 100mila likes su Facebook, rilasciano in free dowloand il fantastico singolo “Ghost Town”, un magnifico regalo per ripagare l’affetto di tutti i loro fans.

Quello stesso anno li vede anche cimentarsi in nuove e avvincenti collaborazioni: dall’amicizia con Hardwell nascono “The dance floor is yours” e “Don’t stop the madness” (con la voce di Fatman Scoop), inserito anche nel primo album dell’ex dj numero 1 al mondo. I due poi ripescano dalle loro sonorità trance per mischiarle con quelle hardstyle di Headhunterz, creando “Shocker” e “We control the sound”. Ricordiamo anche il lavoro a otto mani con i Blasterjaxx che porta alla pubblicazione di “Rocket”. Infine i W&W collaborano con Dimitri Vegas & Like Mike (gli attuali dj numero 1 al mondo ndr) per il singolo “Waves”, colonna sonora del Tomorrowland di quell’anno.

W&W with Dimitri Vegas & Like Mike with Steve Aoki with Martin Garrix

Il 2015 si apre con un fantastico pezzo, conosciuto da tutti i fans dei W&W e non solo: stiamo parlando di “Rave after Rave”, che successivamente da il nome anche al summer tour del duo olandese. Questo non è solo l’anno di “Rave after Rave”, infatti Willem e Ward lo impreziosiscono con delle importanti collaborazioni: “Bowser” ancora con i Blasterjaxx, “If ain’t a dutch” con il loro mentore Armin Van Buuren e “Spack Jarrow” con Moti, canzone che richiama le sonorità della colonna sonora del film “Pirati dei Caraibi” (il titolo deriva dal nome del protagonista Jack Sparrow ndr).

Il 2015 è anche l’anno della hit mondiale “The One”, suonata in tutte le più importanti radio e nei più grandi festival. A fine anno agguantano di nuovo la 14^ posizione nella classifica Dj Mag Top djs 2015. Questa è anche la loro posizione più alta in questa classifica, raggiunta anche nel 2013, mentre nel 2014 erano scivolati alla 18^ piazza.

Infine arriviamo ai giorni nostri con i W&W che continuano a stupire i loro fans a suon di produzioni, in particolare ricordiamo gli “special festival mixes” di “Sorry” di Justin Bieber e di “Hello” di Adele. Come se non bastasse i W&W pubblicano anche il singolo vocal “How Many” e una nuova collaborazione con Dimitri Vegas & Like Mike, ovvero “Arcade”.

W&W

Willem & Ward non si limitano solo a produrre, ma spesso decidono di infrangere anche qualche record. Infatti i W&W sono stati i primi dj nella storia a suonare in uno stadio della Major League di Baseball. Il duo olandese ha regalato a tutti i fans americani più di due ore di dj set nello stadio dei Philadelphia Phillies, il Citizen’s Bank Ball Park. Inoltre il loro set agli ultimi Ultra Music Festival di Miami ha raggiunto oltre 2 milioni di plays su YouTube ed è entrato nella “top 5” dei set più visti degli Ultra Miami. Due veri e propri record!

Attualmente Willem e Ward sono affiliati all’etichetta di Armin Van Buuren, l’Armada Music e a quella del loro amico Hardwell, la Revealed Recordings. Il duo però ha voluto fondare anche la propria etichetta personale, ovvero la Mainstage Music. Dal 2014 i W&W hanno anche il loro radio-show, intitolato “Slam”, che va in onda tutti i venerdì sera dalle 23:00 alle 00:00 e raggiunge gli oltre 300mila ascoltatori ogni settimana!

Siamo così giunti alla fine di questo piccolo viaggio nella vita dei W&W. Questi due giovani olandese sono riusciti a scalare e raggiungere la vetta dell’Olimpo dei più grandi dj internazionali e ogni anno si confermano come uno dei migliori duo in circolazione. Partendo da Breda, Willem e Ward hanno seguito le orme dei loro concittadini Hardwell e Tiesto, riuscendo a realizzare il loro sogno e entrando stabilmente nel cuore di tutti i fans.

Valerio Pennati

W&W

About Valerio Pennati

Giornalista pubblicista e studente universitario iscritto alla facoltà di Lettere (corso di Linguaggio dei Media) presso l’Università Cattolica di Milano. Collaboro con la Redazione sportiva del “Giornale di Merate”, settimanale locale in provincia di Lecco. Appassionato di musica e di sport scrivo anche per “Agenti Anonimi”, sito di notizie legate al mondo del calcio. Follow me on Twitter!

View all posts by Valerio Pennati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *