Più di anno fa uscì “Megalodon“, il primo singolo del nuovo misterioso progetto KSHMR.

Dopo quest’ uscita, i giorni passavano e cresceva sempre di più il mistero dietro il nome di KSHMR, cosi come anche il fermento di tutti i suoi fans prima di ogni sua release sempre più di qualità.

avatars-000091664710-ybig82-t500x500

Così in un paio di anni il producer americano ha preso il cuore di tutti gli appassionati a suon di nuove release.
Infatti chissà quanti altri, come me, aspettavano con ansia ogni sua uscita e per giorni continuavano ad ascoltare le sue canzoni e così piano piano si innamoravano sempre di più di questo artista e delle sue splendide produzioni.

Dopo “Megalodon”, Kshmr non si è fermato e ha sfornato una release dietro l’altra tra cui la collaborazione con i Firebeatz “No Heroes” (uscita su Spinnin’ Records) e “Dogs”, entrambe con la cantante Luciana, che gli hanno permesso di entrare nel cuore di tutti gli appassionati.

Il produttore americano non si è fermato qui: infatti ha ottenuto la definitiva ribalta con due collaborazioni molto importanti come quella con DallasK, che ha portato alla creazione del singolo di grande successo “Burn”. Senza dimenticarci “Karate”, nata dalla collaborazione con R3hab.

Ad inizio 2015 arriva la sua definitiva consacrazione grazie all’uscita, su Musical Freedom, della collaborazione con Tiesto “Secrets”, definita dallo stesso Kshmr come “la più grande release della sua carriera fino ad oggi”!

Con “Secrets” i due dj hanno creato una vera e propria “bomba” EDM, che ha raggiunto l’apice delle più importanti classifiche internazionali, in particolare su Beatport.

La collaborazione con Tiesto, ha permesso a Kshmr di rivelare anche la sua vera identità! Tutti i suoi fans infatti avevano fatto numerose supposizioni e ipotesi su chi potesse nascondersi dietro quel nome e finalmente, agli Ultra Music Festival a Miami, Kshmr ha svelato la sua identità durante il live set di Tiesto.

Live set Tiesto presenta Kshmr

Kshmr si è rivelato essere, come molti avevano pronosticato, nient’altro che Niles Hollowell-Dhar, il frontman dei “The Cataracs”, dj e producer americano di origini indiane.

Proprio grazie alla rivelazione della sua vera identità e alle sue origini indiane si è scoperto che il suo nome, ma anche uno dei suoi primi singolo “Kashmir” prendono il nome dall’omonima provincia “Kashmir” nel nord dell’India, paese d’origine di Niles e si riferiscono ad una sorta di “paradiso in terra”, quello in cui Kshmr spera di portare ogni volta tutti i suoi fans, che si avvicinano ad un suo singolo.

Il 2015 non è finito qui, infatti, Niles ha sfornato una hit dopo l’altra a partite dal free download “The Spook”, passando per “Toca” collaborazione con Timmy Trumpet e Carnage, fino ad arrivare a “Jammu”.

Proprio il singolo “Jammu” è risultato essere il brano più personale di Kshmr, in cui ha creato un grande “melting pot” EDM tra le influenze moderne e quelle delle sue eredità indiane. A cui si è aggiunto la “Paradesi EP”, dove possiamo trovare “Paradesi intro”, “Delhi” e le versioni “paradesi” di “Jammu” e “Kashmir”.

Proprio quest’annata con i fiocchi ha permesso a Kshmr di esibirsi nel suo primo live show al Teatro Fonda a Los Angeles e di entrare nella classifica più importante al mondo per i djs, ovvero la “Dj Mag top 100 Djs” del 2015.

Kshmr grazie al sostegno e ai voti dei suoi fans si è piazzato alla posizione 23, conquistando così il “Next Up Award” per la più alta “new entry”.

Kshmr dj mag top 100 djs 2015 - 23esima posizione

Questo grandissimo risultato ha spinto Niles a produrre sempre di più per ringraziare tutti i suoi sostenitori.

Così hanno preso vita due pezzi fantastici usciti entrambi su Spinnin’ Records: la splendida collaborazione “Memories” con i Bassjackers e Sirah, “Imagine” in collaborazione con Dzeko & Torres e il suo ultimo pezzo “Heaven” con Shaun Frank e Delanay Jane.

Una carriera cominciata sotto i migliori auspici grazie allo splendido singolo “Megalodon”, ma questo è solo l’inizio…

Kshmr infatti non si vuole fermare ed è già pronto a stupire tutti i suoi fans con le prossime uscite, ancora in cantiere, tra cui delle nuove collaborazione con R3hab e Tiesto e una inedita con il giovane Dannic.

Le premesse ci sono tutte: ora spetta a KSMHR ripetere il grande successo di quest’anno anche nel 2016 e sono certo che Niles non deluderà le aspettative!

kshmr

About Valerio Pennati

Giornalista pubblicista e studente universitario iscritto alla facoltà di Lettere (corso di Linguaggio dei Media) presso l’Università Cattolica di Milano. Collaboro con la Redazione sportiva del “Giornale di Merate”, settimanale locale in provincia di Lecco. Appassionato di musica e di sport scrivo anche per “Agenti Anonimi”, sito di notizie legate al mondo del calcio. Follow me on Twitter!

View all posts by Valerio Pennati