“This is Toolroom”: il 2019 si fa in venti

This Is Toolroom 2019

Sono proprio venti i singoli inseriti nella nuova collezione di rappresentanza targata Toolroom Records, etichetta discografica fondata nel 2003 da Mark Knight e suo fratello Stuart Knight, che quest’anno vede al suo interno nomi del calibro di Danny Howard, Illyus & Barrientos, Tube & Berger, Eli Brown, PAX e Wheats solo per citarne alcuni.
Quest’ultimo ha mixato l’intera compilation in un’ora e 15 minuti di pura Tech House dalle sonorità uniche con le quali Toolroom è riconosciuta in tutto il mondo.

Tante sorprese e tanta sperimentazione, unita ad una buona dose di classicismo di genere, il tutto al fine di creare un mix perfetto di vibrazioni.

Se da un lato affondiamo in una purezza stilistica di brani come Baby don’t go di Amine Edge & DANCE, dall’altra non possiamo che fluttuare nella freschezza di tracce come Who’s Dawn, dal sound metallico e gommoso, prodotta dal britannico Danny Howard.

Immancabile una produzione del label boss Mark Knight, che arricchisce questa compilation con la sua “The Mistery of Old Ma Clifton“, traccia dal sound classico, contaminata da vocal ambientali e fibre puramente House.

Appunto importante anche per Adrian Hour, produttore natio Argentino che con la sua “Artikel” chiude effettivamente la This is Toolroom 2019. Carattere minimale, che graffia lentamente.

Tante altre sono però le tracce degne di nota in questa compilation: Secondcity, Eli Brown e, Martin Ikin sono solo alcuni degli artisti all’interno della stessa.

Non vi resta che ascoltare e godervi il frutto di casa Toolroom, che come ogni anno non ha deluso le nostre aspettative.
https://lnk.to/Toolroom19TF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *