Lunedì ci è stata data la possibilità di essere ospiti all’apertura stagionale di uno dei format musicali più famosi e importanti di MilanoSocial Music City.

Per il quarto anno consecutivo, SMC rappresenta un punto di ritrovo per tutti gli amanti della Techno e anche per moltissimi artisti di fama internazionale. Il concept dell’edizione 2018 si basa principalmente sul grande successo già riscosso negli anni precedenti dall’evento: location ormai nota, ovvero il vecchio scalo ferroviario di Porta Romana vicino a Piazzale Lodi, spazio aperto e perfetto per ospitare un appuntamento molto atteso come SMC, stessa tensostruttura, con zone riservate rialzate e servizi all’esterno.

Se dal punto di vista estetico non ci sono stati evidenti cambiamenti rispetto alle edizioni passate, non si può dire lo stesso dell’organizzazione; Social Music City 2018, forte dell’esperienza fatta nei vari appuntamenti degli anni precedenti, ha gestito l’incredibile quantità di ospiti presenti già dalle prime ore del pomeriggio senza problemi.

La sicurezza, che in molti eventi di questo calibro è parte essenziale dell’organizzazione, si è fatta trovare pronta sin dall’entrata, controllando tutti coloro che accedevano.

Sul palco si sono dati il cambio ben quattro artisti di fama internazionale: dopo il warm-up alle 17.00 sono saliti in consolle i Mind Against, immancabili ospiti di SMC che nonostante siano in perenne tour mondiale anche quest’anno non hanno mancato l’appuntamento con la loro Milano.

Alle 18.30 i due artisti milanesi han dato il cambio a Stephan Bodzin, sicuramente uno degli artisti più attesi dell’evento grazie alle sue live performance caratterizzate da synth analogici e molta atmosfera.

Alle 20.00 è stata l’ora del set dei  Tale Of Us, anche loro da sempre ospiti di SMC, che hanno inaugurato l’apertura di stagione con lo stile e la musica che li hanno resi famosi in tutto il mondo.

Infine le ultime due ore di evento sono state lasciate a Nina Kraviz, regina indiscussa del panorama techno ha deliziato il pubblico milanese con un set caratterizzato da tracce veloci e poche pause oltre che dai suoi inconfondibili movimenti in consolle e da un’energia contagiosa.

Social Music City è sicuramente un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti della Techno ma anche per tutti coloro che vogliono avvicinarsi alla musica elettronica ascoltando grandi produttori e artisti di fama mondiale.

Milano, grazie ad eventi come SMC, si trova quindi a competere sempre di più con il resto del mondo, confermandosi come un punto fermo per gli appassionati del genere e della musica in generale.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *