Manca pochissimo all’inizio dell’Ultra Music Festival 2017, che per la 20esima edizione propone questa line up nel mainstage 👇🏻

Ultra Music Festival 2017

Un evento mondiale che, come ogni anno, scandisce l’inizio di una nuova stagione per la musica elettronica. Il festival è infatti uno dei primi raduni di grosso calibro, dove gli artisti sono soliti presentare le proprie produzioni; mentre i fan possono cominciare a intuire quali generi saranno protagonisti nei mesi successivi.

L’edizione 2016 ci aveva lasciato con Martin Garrix che aveva chiuso la giornata di venerdì con uno dei suoi migliori set in assoluto. In questa sua live erano anche presenti moltissime produzioni che il giovane dj olandese ha rilasciato ufficialmente durante questi mesi come “In the Name of Love” feat Bebe Rexha e “Welcome” con Julian Jordan che lo hanno poi portato ad essere incoronato N°1 dalla speciale classica “Top 100 djs” stilata dalla rivista Dj Mag.

La traccia statisticamente più suonata nella scorsa edizione era stata “Propaganda” di DJ Snake, che quest’anno vedremo chiudere il festival di domenica e che aveva settato gli standard per una corrente trap che ancora adesso continua a riscontrare successo. Inoltre tra le tante sorprese avevamo potuto assistere anche ad una performance Knife Party + Deadmau5 sul mainstage che decisamente non è un’esperienza da tutti i giorni 😉

Con l’avvicinarsi dell’edizione 2017 abbiamo setacciato tutta la nostra memoria per rispolverare un elenco dei migliori cinque dj set degli anni passati:

1. SkrillexJack Ü

Da dove cominciare? Dal numero di artisti che si sono dati il cambio sul palco e si sono esibiti live insieme a Diplo e Skrillex, oppure dalla varietà di canzoni suonate per tutti i 60 minuti? Decisamente il set migliore di UMF 2015 e che ha segnato il ritorno sulla scena di Justin Bieber, salito sul palco per la chiusura del festival.


2. Eric Prydz

Torniamo indietro di un anno ancora perchè mister Eric Prydz ha decisamente tanto da insegnare. Un set unico dal punto di vista delle tracce e anche per l’artista visto che, verso il minuto 34.20, potrete vedere un piccolo incidente causato dalle fiammate utilizzate per lo spettacolo, che si avvicinano un po’ troppo a Prydz e gli creano non pochi problemi.


3. Knife Party / Pendulum

Un po’ dj set, un po’ concerto, con la partecipazione in chiusura di Deadmau5 per una performance live di “Ghost n Stuff” e, come se non fosse abbastanza, anche di Tom Morello. L’anno scorso ci eravamo lasciati così, sarà possibile fare di meglio?


4. Swedish House Mafia

L’ultimo show insieme. Scegliete voi il motivo per il quale questo set è impresso nella memoria di tutti, ognuno ne avrà uno diverso. L’apertura con “We Come, We Rave, We Loved & Greyhound” rimane tutt’ora una delle più emozionanti di sempre.


5. Martin Garrix

Il set che ha fatto un po’ da spartiacque tra il “vecchio” e il “nuovo” Garrix. Libero da Spinnin’ Records e con una nuova label personale a 20 anni su uno dei palchi più importanti al mondo. Tanto stile personale e una quantità di ID davvero impressionante.


Siamo giunti alla fine del nostro viaggio nel tempo alla scoperta dei cinque migliori dj set degli anni passati. Secondo voi chi riuscirà ad eguagliare questo tipo di esibizioni nell’edizione del 2017?

Ultra Music Festival

2 Comments on “Road to Ultra Music Festival 2017: i 5 migliori set di sempre”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *