Il business della “global recorded music” ha generato un fatturato di $17,3 miliardi nel 2017, con un aumento dell’8,1% secondo i calcoli di IFPI (8,5 per Midia Research).
Nel 2017 è avvenuta una crescita di $1,4 miliardi, che riporta il settore al livello più alto dal 2008 ($17,7 miliardi), con 3 anni consecutivi di crescita dell’industria discografica dopo 15 anni di declino.

Lo streaming è cresciuto nel 2017 del 39%, arrivando a $7,4 miliardi di ricavi complessivi, pari al 41,1% delle revenues globali dell’industria discografica (43% per Media Research), affermandosi la fonte principale di ricavi con i suoi 176 milioni di utenti premium nelle diverse piattaforme principali (Spotify, Apple Music, Deezer, Google Play, Amazon Music). Tale crescita è stata ampiamente superiore rispetto al calo di $783 milioni (-10%) di download e vendite fisiche.

Forse, l’elemento più sorprendente dei numeri di Midia riguarda gli artisti indipendenti. Calcolando le entrate generate da artisti del calibro di Tunecore, CD Baby e Bandcamp, Midia comunica che gli artisti indipendenti hanno raccolto $472 milioni nel 2017, il che ha dato loro una quota di mercato del 2,7%. La cifra totale è aumentata del 27,2% rispetto ai $371 milioni registrati l’anno prima.

Universal Music Group ha rivendicato la più grande quota di mercato globale tra le maggiori etichette discografiche. Il suo reddito complessivo di $5,16 miliardi rappresenta una quota mondiale del 29,7% (compresi gli artisti indipendenti), afferma Midia.

Warner Music Group ha invece registrato nel 2017 la crescita più elevata rispetto alle altre major, generando tuttavia “solo” $3,13 miliardi, il 18% del mercato globale.

Frances Moore, amministratore delegato di IFPI, ha commentato: “È stato un altro anno incredibilmente emozionante per la musica: il lavoro e gli investimenti delle case discografiche consentono ad artisti brillanti e diversi di crescere e raggiungere i fan di tutto il mondo, che possono ascoltare in modo sempre più comodo, interattivo e prezioso la musica che amano.”

2017 Recorded Music Revenues - midiaresearch.com - Industria discografica
2017 Recorded Music Revenues – midiaresearch.com

Sony Music ha generato $3,64 miliardi, rivendicando una quota di mercato del 22,1%, mentre le etichette indipendenti hanno generato complessivamente $4,8 miliardi, che corrispondono ad na quota di mercato del 27,6%.

Le revenues degli artisti indipendenti sommate a quelle delle etichette indipendenti hanno raggiunto un totale globale di $5,3 miliardi nel 2017, afferma Midia, leggermente superiore rispetto alle vendite complessive di Universal Music Group.

Dei $472m generati da artisti indipendenti, Mark Mulligan spiega che “fino ad ora, questa sezione del mercato è stata lasciata fuori dalle analisi di mercato discografico globale. Con quasi mezzo miliardo di dollari di entrate nel 2017 e cresciuti molto più velocemente delle aziende tradizionali, questo settore è semplicemente troppo grande ora per essere ignorato.”

Key Statistics Global Recording Music Industry 2017 - ifpi..org
Key Statistics Global Recording Music Industry 2017 – ifpi..org