Intervista ai Sunstars, con due nuove collaborazioni internazionali su Spinnin’ Records

youBEAT intervista SUNSTARS

Escono tra oggi, 31 agosto, ed il 3 settembre su Spinnin’ Records le due nuove produzioni dei Sunstars, trio italiano che sta compiendo un ottimo percorso discografico di livello internazionale, raccogliendo molti consensi anche in questo 2018. Interessati dalle prospettive di queste imminenti release abbiamo chiesto loro, in esclusiva, maggiori dettagli in merito al progetto musicale ed al nuovo management americano.

Benvenuti ragazzi: come stanno andando le vostre ultime produzioni e quali di queste vi ha soddisfatto maggiormente e in termini di sound e in termini di popolarità?
“Sicuramente “DYSYLM”, la traccia che abbiamo fatto con i Breathe Carolina e uscita su Musical Freedom a gennaio è stata la nostra release più interessante dell’anno, che quindi ci ha soddisfatto maggiormente avendo raggiunto più di 4 milioni di plays su Spotify. La seconda in termini di soddisfazione è “Feel It” sempre in collaborazione con i Breathe Carolina, uscita anche questa su Musical Freedom, che ha superato il milione di riproduzioni su Spotify. 
Siamo super contenti di quello che sta accadendo!!”

 Negli ultimi due anni avete prodotto molto dischi su tutte le più importanti label EDM internazionali: quale di queste ha interessato e soprattutto rappresentato maggiormente lo stile Sunstars?
“Attualmente il nostro sound potrebbe essere rappresentato da Spinnin’ e dalla relativa sublabel Musical Freedom grazie alle recenti uscite “Feel It” e “DYSYLM”, però abbiamo sempre avuto un’evoluzione e per questo motivo continueremo ad evolverci. La nostra visione è quella di cambiare sempre, cercare di scovare il nostro sound ad ogni produzione, trovando sempre elementi nuovi, freschi che ci piacciano.
Il nostro stile musicale non si sa come andrà a finire, abbiamo molte altre release che usciranno su Spinnin’.
Il nostro obiettivo è quello di migliorarci sempre!!”

Avete due release molto importanti in uscita: potete darci qualche dettaglio?
“Le due nostre prossime release escono su Spinnin’. Tutto ciò nel giro di soli tre giorni (31 agosto – 3 settembre). Una prima collaborazione dal titolo “Do It Right” con Lucas & Steve ed i Breathe Carolina ed una seconda con Bassjackers intitolata “Block” (pre-save qui). Per noi è importantissimo questo momento perché queste sono progetti musicali molto forti per i club, quindi per situazione più da discoteca.
Siamo molto gasati!”


Quale di queste due prossime uscite ha richiesto maggiore lavoro sia in termini di studio che di contatti?
“Quella con Lucas & Steve ed i Breathe Carolina è stata la collaborazione un po’ più impegnativa, calcolando i 7 artisti coinvolti, le mail sia fra noi dj che fra i rispettivi manager. Sicuramente a livello di tempo la più lunga però ne è valsa la pena. Aspettatevi una buona traccia.”

Dopo queste due collaborazioni molto importanti con chi via piacerebbe collaborare?
“Io penso che il proprietario dell’etichetta Musical Freedom, Tiësto sia un obbiettivo a cui stiamo lavorando. Ci piace molto Dzeko. Tujamo è un nostro pallino che vorremmo raggiungere entro qualche mese.
Speriamo di riuscire a dare ai nostri fan queste canzoni per poter fare il salto definitivo!”

Come vi trovate con il nuovo management americano e com’è nato il tutto?
“Tutto è nato dopo aver collaborato con i Breathe Carolina su DYSYLM, uno dei due ragazzi, Tommy, ci ha chiesto se fossimo interessati ad una collaborazione in termini di management, in quanto lui voleva appunto addentrarsi in questo mondo. Iniziando così a collaborare in modo più stretto. Sicuramente ci troviamo molto bene, loro sono molto professionali. È un po’ difficile il rapporto vivendo in America loro ed essendo essi quasi sempre in tour come Breathe Carolina. Bisogna perciò cercare un attimo di trovarsi in termini di orari adeguandosi rispetto al fuso orario.

Abbiamo visto che avete condiviso il palco del Tomorrowland poco tempo fa con i Breathe Carolina: cosa ha suscitato in voi, ma soprattutto quando vi vedremo in un mainstage del genere?
“Questa è una domanda impegnativa a cui non possiamo ancora rispondere perché ci stiamo lavorando e sicuramente sarà uno degli obiettivi del progetto Sunstars per il 2019 e vi assicuriamo che faremo del nostro meglio per essere in stage di questa caratura.” Andrea scherzando aggiunge “Io l’unica cosa che mi ricordo per il momento è l’essere quasi caduto dallo stage quando ci hanno chiamato i Breathe Carolina per suonare DYSYLM; diciamo che rischiava di diventare un video virale.”

Quando suonerete prossimanamente in Italia?
“Abbiamo due date l’8 settembre. Una allo Shire Musical Festival di Crema e poi un’altra a Cuneo in seguito. Faremo un po’ le corse, ma sarà molto divertente. Siamo super gasati per questa doppia!!”

______________
Grazie mille ai Sunstars per quest’intervista!

Giacomo Mora intervista i Sunstars per youBEAT
Giacomo Mora intervista i Sunstars per youBEAT

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *