Lorenzo è nel privè, dietro la consolle, il locale è ancora vuoto e i tecnici stanno ultimando gli ultimi accorgimenti al soundcheck. Siamo al Folies Pigalle di Parigi, stasera l’headliner in uno dei locali storici della capitale è un ragazzo italiano appena diciannovenne: stasera suona Nextars.

Lorenzo di Lello a.k.a. Nextars, classe 1998, ha una carriera apparentemente breve come producer solista, ma ha avuto una ascesa spaventosamente rapida nell’ultimo anno: solo 6 mesi fa Lorenzo vinceva il contest di Nameless Music Festival che lo ha portato a suonare in uno dei più grandi e importanti festival EDM italiani, colpendo così tanto gli organizzatori che lo hanno preso sotto la loro ala. Entrato nella famiglia di Nameless Records ha rilasciato i suoi primi remix ufficiali per FAITH (“I Love You Till Now”) e Young Franco (“About This Thing”); fino ad essere annunciato come uno dei nomi presenti nel prossimo Hype On This vol.2, compilation in uscita quest’anno che raccoglie i migliori talenti del panorama elettronico italiano. Un talento, quello di Lorenzo, più unico che raro; un nome, quello di Nextars, che comincia a farsi sentire oltre i confini nazionali e una serata, quella parigina, che sembra essere solo la prima di tante.

Come ci si sente ad aver suonato a Parigi e in particolare davanti ad un pubblico estero?
Parigi in generale è davvero spettacolare. Il Folies Pigalle è un locale molto suggestivo, mi è sembrato una versione in miniatura dei Magazzini Generali. Per quanto riguarda il pubblico non potevo chiedere di meglio: alla prima traccia che ho suonato è partito un wall of death e sono rimasti tutti a ballare fino all’ultima canzone della serata, alle 6 del mattino, per poi continuare a ballare di fronte al locale con una cassa bluetooth! Il pubblico a Parigi è davvero pazzesco, mi sono divertito un sacco!
Come hai selezionato il set? Hai tenuto conto della location e del tipo di audience o ti sei attenuto al tuo stile e ai tuoi gusti personali?
A prescindere da dove suono, mi piace sempre modificare il set. Per Parigi ho tenuto conto del tipo di serata: sapevo che mi avrebbero permesso di andare giù più pesante del normale, quindi mi sono sbizzarrito a suonare ciò che a me piace andando a toccare anche canzoni più spinte di quelle che metto solitamente.
Hai nuove produzioni o progetti in uscita?

Assolutamente! Ho alcune tracce da solista già pronte, come anche tracce in collaborazione con alcuni artisti italiani: tra cui anche una con Marble, che suono praticamente in ogni mio set

Spoiler su Hype On This vol.2 in uscita quest’anno?

L’indizio più utile che posso dirvi è: Ornitorinco. Nel suo non significare niente, c’è significato.

Dopo i tuoi remix ufficiali per Young Franco e FAITH e le conferme da parte di Nameless Records dove pensi di arrivare in futuro?

Bella domanda, tuttavia sono sempre stato pessimo in quanto a previsioni del futuro: ovviamente spero di far crescere sempre di più il nome, ma se dovessi fare una previsione precisa non so davvero dove potrei trovarmi in un futuro

Vuoi raggiungere qualche obiettivo o traguardo particolare nei prossimi anni?

Da quando ho iniziato a produrre ho sempre avuto l’ossessione di voler provare, anche un minimo, a cambiare la scena italiana, cercando di importare un nuovo stile e portare nuove sonorità fino al mainstream. Quindi penso che questo si possa considerare un obiettivo “particolare”

Ti rivedremo sul palco di Nameless anche quest’anno?

È ancora troppo presto per confermare, è ancora troppo presto per smentire.

A chi ti inspiri nella musica che stai per far uscire?

Ho varie ispirazioni per le mie tracce a seconda del mood. Per le mie ultime produzioni ho preso come riferimento ragazzi come Verzache, Mura Masa, Medasin, Senojnayr e Sam Gellaitry, cercando di riadattarli al mio stile. Per la traccia nell’Hype On This invece non mi sono ispirato a nessuno e ho dato libero sfogo alla mia vena creativa.


Follow Nextars
FB: Nextars
SC: nextars
TW: OfficialNextars

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *