Questo momento l’abbiamo atteso per un anno intero ed è finalmente arrivato: manca una settimana esatta a Nameless Music Festival. Tra sette giorni, la località turistica di Barzio, sarà pronta ad accogliere migliaia di persone provenienti da tutta Italia e non solo. Tantissimi fans con un solo ed unico scopo: partecipare all’evento che più ha saputo distinguersi nella scena dance Italiana. L’attesa quindi è quasi terminata e il coinvolgimento da parte del pubblico lo si percepisce incredibilmente: basta aprire Instagram e cercare l’hashtag #NMF18, o semplicemente solo scorrere la bacheca di uno dei gruppi per “addicted”, per capire meglio la sensazione di cui vi sto parlando.

Manca sempre meno quindi all’edizione 2018 di Nameless Music Festival, anche se effettivamente Nameless è molto più che un semplice Music Festival. Nameless è una comunità di appassionati che i primi di giorni di giugno si ritrova sulle montagne alle spalle del famoso ramo del lago di Como (per fare un riferimento a Manzoni e ai suoi Promessi Sposi). È un grande meeting in cui rivedi “gli amici delle feste”, quelli che vedi solo in occasione dei grandi dj/live set. E soprattutto, è L’EVENTO in cui puoi ascoltare il meglio della musica edm e da tre anni a questa parte, anche hip hop e trap.

È proprio perché manca poco che abbiamo deciso di fare un breve riepilogo, giusto per evitare di trovarvi impreparati all’ultimo momento. La line-up è ormai completa, la timetable pure. Il regolamento, atto a vivere l’evento nel migliore dei modi, è online. E sono state annunciate alcune novità veramente “fighe” (passatemi il termine). Vediamo però il tutto con un po’ più di ordine: abbiamo raccolto le informazioni più richieste in questi giorni sui social network e ne abbiamo creato una sorta di “guida per l’edizione 2018 di Nameless Music Festival”.

Nameless Music Festival 2017 - pic by Andrea Raffani
Nameless Music Festival 2017 – pic by Andrea Raffani

1) Le esibizioni da non perdere, i must-see

Certo, lo sappiamo benissimo. I gusti musicali non sono uguali per tutti, soprattutto in questo ambito composto da tantissime sfaccettature, dove ognuna può portare ad un sottogenere diverso. C’è chi ascolta house, chi progressive house, chi bass o chi si sofferma solo al lato più pop. Nameless, come ogni anno, cerca di accontentare più o meno tutti, mantenendo allo stesso tempo standard qualitativi molto alti.

In ogni modo, qui di seguito vi lasciamo qualche nome, a nostro parere assolutamente da non perdere: San Holo, K?D (li avete visti i video dal suo set dell’EDC? Ora provate ad immaginarvelo nel mainstage di NMF) e NGHTMRE. Tutti alla loro prima esibizione Italiana, ma siamo abbastanza certi che verranno ben ricordati dal grande pubblico anche dopo il prossimo 4 giugno basti pensare allo stesso Kayzo lo scorso anno e che sarà nuovamente sul palco principale.

Inoltre, ci sentiamo di consigliarvi caldamente: Don Diablo, ogni volta fonte di sorprese, Steve Angello che si esibirà con il set del nuovo tour “We Can Never Die Live”, Salvatore Ganacci e la sua follia durante i set (Try to Relax your A**s vi dice niente?), Armin Van Buuren e Sunnery James & Ryan Marciano, assenti dal territorio Italico da più di 5 anni.

Nameless Music Festival 2018 - Timetable
Nameless Music Festival 2018 – Timetable
2) Il regolamento

Come per ogni grande evento è necessario rispettare alcune regole affinché tutto si svolga per il meglio, senza arrecare danni e/o fastidi al resto del pubblico e a chi sta lavorando per farci divertire.

Lo scorso martedì, sulla pagina ufficiale del festival, è stato pubblicato il regolamento in vigore per la prossima edizione: rispettarlo consentirà a tutti i partecipanti di vivere tre giorni nel migliori dei modi.

Lunedì 28 Maggio, dalle 20 alle 21, sarà possibile fare un Question&Answer direttamente con la produzione del festival e fugare così ogni dubbio in merito a quanto indicato.

All’entrata del festival, fatti trovare pronto! Assicurati di soddisfare ogni punto tra quelli indicati e di non possedere gli oggetti contrassegnati come “Prohibited Items”: velocizzerai le operazioni di ingresso a te e agli altri partecipanti in coda.

3) Il meteo

Se siete alla vostra prima edizione di Nameless, c’è un dettaglio che dovete assolutamente sapere: il meteo in Valsassina è piuttosto instabile, si passa con estrema facilità dalla pioggia (facendo tutti gli scongiuri possibili) a temperature che raggiungono i 30 gradi. Non c’è meteo che tenga, quello che succede in quei tre giorni a Barzio sembra proprio non essere prevedibile.

Il nostro consiglio è di non vestirsi troppo pesanti – potrebbe essere controproducente – ma di avere comunque con sé una felpa ed un k-way; sperando però ovviamente di non doverlo utilizzare.

4) Molinari Igloo Stage

Se lo scorso anno, lo JagerChalet (formerly known as “La Casetta”) è stato un privilegio per molti ma non per tutti, quest’anno lo potete trovare in lineup al pari degli altri due stage (Main e Radio 105).

A differenza dell’offerta musicale in programma sul Main Stage, i generi qui proposti sono molto più di nicchia e sperimentali (tendenti alla musica house e deep), ma non per questo secondari.

Se volete quindi provare ad ascoltare qualcosa di diverso dal solito, questo è lo stage che fa per voi: headliner dello stage sono Ben Pearce (What I Might Do, 2012) e Format: B, autori della hit Chunky (che ha raggiunto 27 milioni di ascolti sul video caricato da SubSoul).

5) Cashless

Lo diciamo ogni anno, sia prima che dopo il festival: ogni edizione che passa, si respira sempre più un’aria internazionale. Non solo per gli artisti che vengono presentati in ogni edizione, ma proprio anche per la grande realtà a livello organizzativo.

Tra i cambiamenti presentati per l’edizione di quest’anno, troviamo l’introduzione del pagamento Cashless. Sì, lo stesso utilizzato nelle grandi realtà come Tomorrowland. Niente più token di plastica che ballano per le tasche, niente più caccia al tesoro nella speranza di rimediare un drink o un panino a gratis. Quest’anno il pagamento avverrà attraverso un braccialetto che vi verrà consegnato all’entrata del festival con la presentazione del biglietto di ingresso.

Per maggiori informazioni, vi lasciamo il post originale su cashless:

6) #BREAKINGNEWS

Girava già da qualche giorno la voce che Axwell/\Ingrosso (headliner del festival insieme a Steve Angello ed Armin Van Buuren) avrebbero suonato ad un festival in Polonia (Orange Warsaw Festival) durante lo stesso orario in cui avrebbero dovuto presenziare a Barzio.

Purtroppo, nella giornata di ieri è arrivata la conferma: i due artisti svedesi non effettueranno il closing act del Day 2, ma suoneranno qualche ora prima (alle ore 19.15). Nel frattempo però, possiamo vedere come nella nuova time table sia comparso un nome, attualmente oscurato che andrà a sostituire gli artisti precedentemente menzionati.

Dopo una vera e propria competizione (il FantaNameless) che ci ha accompagnato durante i primi mesi dell’anno e ha visto 25 persone sfidarsi nella ricerca degli artisti in programma, sui social è partita un vero e proprio “toto-nome” alla ricerca del nuovo artista che chiuderà il mainstage sabato 02 Giugno. E voi chi pensate sia?

7) La mappa


Nella speranza che questa guida possa esservi stata utile, vi auguriamo di godervi Nameless Music Festival al meglio.

Noi di youBEAT saremo presenti per tutta la durata della manifestazione e quindi vi invitiamo a seguirci sui nostri canali (Facebook e Instagram) per restare sempre aggiornati, in particolare chi non potrà essere a Barzio. Per tutti i fortunati presenti invece: #cisibeccala.

About Cristian De Tomasi

Tecnico informatico di professione, plur addicted and raver per passione.

View all posts by Cristian De Tomasi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *