Negli ultimi tempi mancano vere e proprie superstar a livello internazionale nel panorama EDM italiano. Tolti i soliti mostri sacri della techno e il solito Benny Benassi, sono pochi i nomi nostrani che riescono a tenere il passo dei big all’estero.
Per fortuna c’è una costante che oramai da quasi una decade a questa parte riesce a superarsi ogni anno: Daddy’s Groove.
Il gruppo, formato da Carlo Grieco e Peppe Folliero, è riuscito a piazzarsi all’80° posto nell’ultima top 100 di Dj Mag (unico italiano in lista insieme a Marco Carola e ai Vinai), grazie a un 2018 ricco di soddisfazioni (ultima delle quali il proprio showcase all’ADE insieme agli amici Merk & Kremont) e release di altissima qualità.

Ultima delle quali Bvulgari, uscita lo scorso 19 Novembre su Spinnin Records, che dimostra ancora una volta come i Daddy’s Groove siano profeti in patria di un movimento che, nonostante sia per certi versi lontano dai canoni dell’EDM mainstream, riesce a foggiare perle di straordinaria bellezza e ecletticità.

“Bvulgari” riprende infatti le sonorità etniche delle ballate balcaniche riproponendole in chiave groove, riempiendo il vuoto lasciato dai colpi di kick con ottoni, clarinetti, oboi, cadenzati con pennate di chitarra che richiamano le danze popolari bulgare scandite dalla gadulka.

Con questo ennesimo gioiello i Daddy’s Groove si ripropongono come pionieri del genere, capaci di sfornare festival anthems anche distaccandosi dai canonici sound triti e ritriti da classifiche Beatport; un singolo che conclude in assoluta bellezza un anno da incorniciare per Carlo Grieco e Peppe Folliero.

STREAM / DOWNLOAD: https://sprs.release.link/bvulgari!YT

 

Visualizza questo post su Instagram

 

IT’S HERE!! Our new track BVULGARI is OUT NOW! Go check it out and let us know what you think about it!link in bio!!! 🕺 @spinninrecords #spinninrecords

Un post condiviso da Daddy’s Groove (@wearedaddysgroove) in data:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *