Best of 2016: i migliori djs & producer secondo youBEAT
Best of 2016: i migliori djs & producer secondo youBEAT

Benvenuti cari lettori nella nostra mini rubrica “Best of 2016”, in cui abbiamo deciso di premiare i migliori cinque artisti del 2016, i migliori cinque album dell’anno solare che sta per finire e le canzoni che hanno conquistato il 2016.
I vincitori sono stati selezionati dalla nostra redazione: non abbiamo guardato soltanto le classifiche, ma abbiamo valutato più fattori.
Inoltre i nostri “Best of 2016” non sono una classifica, ma la premiazione dei migliori del 2016 nell’ambito delle tre categorie: artisti (dj/producer), album e canzoni.

Per quando riguarda i migliori cinque djs/producer abbiamo deciso di non basarci soltanto sulle classifiche stilate dai fans, ma abbiamo premiato l’annata complessiva dell’artista.
Oltre ad aver valutato le capacità dei vari djs nei live show, abbiamo deciso di premiare anche la qualità delle tracce prodotte nel 2016 e l’impatto che queste hanno avuto su tutto il grande pubblico. Non ci fermeremo a stabilire chi sia il miglior dj a suonare dal vivo o chi sia quello più apprezzato, ma premieremo chi ha portato a termine un 2016 con i fiocchi grazie ad un mix di produzione azzeccate, live show spettacolari e apprezzamento di tutti i fans.

 Martin Garrix

Come facciamo a non premiare il dj numero uno al mondo del 2016?
Martin Garrix ha portato a termine l’anno perfetto: il 20enne dj olandese a fine 2015 ha messo le basi per questa grande annata, fondando la sua etichetta “STMPD RCRDS”. Ad inizio 2016 ha fatto uscire le prime produzioni sulla nuova etichetta, intitolate “Now That I’ve Foud You”, “Lions in the Wild” e “Oops”. Successivamente Martin ha dato vita ad una delle canzoni dell’estate, ovvero “In the Name of Love” con la cantante americana Bebe Rexha. Il singolo ha raggiunto oltre 250 milioni di visualizzazioni sul canale YouTube di Garrix ed è ancora suonata in tutte le maggiori radio internazionali. Proprio questo grande successo ha permesso a Martin di diventare il più giovane dj di sempre a conquistare la corona di miglior dj al mondo del 2016, grazie ai numerosi voti di tutti i suoi fans nella classifica “Dj Mag Top 100 djs 2016”.
Per ringraziare il supporto dei suoi fans, Garrix ha pubblicato il suo primo EP, intitolato “Seven” e che contiene sette produzioni originali del talento olandese (“Wiee”, “Sun is Never Goign Down”, “Spotless”, “Togheter”, “Welcome”, “Hold On & Believe” e “Make Up Your Mind”).
#BabyFenomeno

Martin Garrix premiato da Tiesto come nuovo dj #1 al mondo. Pic by https://www.instagram.com/djmagofficial/
Martin Garrix premiato da Tiesto come nuovo dj #1 al mondo. Pic by https://www.instagram.com/djmagofficial/

 The Chainsmokers

I The Chainsmokers entrano di diritto nei nostri “Best of 2016”!
Il duo americano può essere considerato la rivelazione radiofonica del 2016: Andrew e Alex, infatti, hanno spopolato su tutte le maggiori radio internazionali grazie alle loro super produzioni. Le basi del successo dei The Chainsmokers sono state gettate nel 2015 con la pubblicazione del singolo “Roses”, successivamente la completa esplosione è arrivata nel 2016 con due fantastiche canzoni. La prima è “Don’t Let Me Down”, in collaborazione con la cantautrice statunitense Daya. Il singolo ha raggiunto oltre 500 milioni di visualizzazioni su YouTube! L’altro successo planetario dei Chainsmokers è ovviamente “Closer”, un’altra canzone dell’estate che ha raggiunto le oltre 900 milioni di visualizzazioni su YouTube, conquistando anche il primo posto nelle classifiche Usa e britanniche. Il singolo, in collaborazione con l’americana Halsey, si può sentire ancora oggi in tutte le maggiori radio internazionali. Per concludere al meglio il 2016 i Chainsmokers hanno pubblicato il loro EP “Collage”, contente “Don’t Let Me Down”, “Closer”, “Inside Out”, “All We Know” e “Setting Fires”. Dopo il grande successo ottenuto nel 2014 con la hit “#Selfie”, i Chainsmokers sono riusciti a ritornare sulla cresta dell’onda nel 2016 con produzioni tutte nuove.
#Trasformisti

Chainsmokers
Andrew Taggart e Alex Pall, meglio conosciuti come i The Chainsmokers

marshmello

Il 2016 è stato anche l’anno dell’esplosione del fenomeno marshmello!
Il misterioso dj, che nasconde la sua identità dietro ad una maschera a forma dell’omonimo dolce gommoso, si è consacrato come uno dei migliori top djs internazionali grazie alle particolari produzioni. Ad inizio anno marshmello ha pubblicato il suo primo album “Joytime”, contenente 10 canzoni e che ha raggiunto il primo posto nella classifica degli album di musica elettronica di I-Tunes in un solo giorno! Il 2016 è anche l’anno di alcuni singoli di successo come “Colour”, “Magic”, “Alone”, “Freal Luv” e “Ritual”. Il misterioso marshmello ha ottenuto discreto successo anche con i suoi remix, come quelli di “Alarm” di Anne Marie, di “Sing Me To Sleep” di Alan Walker e di “Oops” di Martin Garrix. La consacrazione di marshmello si è constatata anche nella “Dj Mag Top 100 djs”, dove ha raggiunto la 28esima posizione e ha conquistato il premio per la più alta new entry del 2016! Infine il grande successo di marshmello lo si può notare anche in tutti i suoi numerosi live show visto che molte date hanno ottenuto il completo sold out, in particolare quelle del suo ultimo tour che lo stanno tenendo impegnato dal 30 settembre fino al 21 gennaio 2017.
#FenomenoMisterioso

(Per scoprire di più sul misterioso marshmello leggi anche youBEAT racconta: marshmello)

marshmello live
marshmello in uno dei suoi tanti live sold out

KSHMR

Impossibile non inserire Kshmr nei nostri “Best of 2016”!
L’annata di Niles Hollowell-Dhar è stata costante sia nelle produzioni, sia nel successo. Il dj statunitense di origini indiane ha pubblicato ben 12 singoli nel 2016, ovvero una media perfetta di uno al mese! Molti di questi singoli sono entrati nell’EP “The Lion Across The Field”, pubblicato a maggio e che ha rappresentato un bellissimo regalo per tutti i numerosi fans di Kshmr. Inoltre l’annata di Niles è stata impreziosita dal grande successo ottenuto da numerose delle sue produzioni come “Touch”, “Wildcard”, “Dharma”, “Invisible Children”, “Voices” e “Extreme”.  Senza dimenticare, Bazaar eMandala, le due sue collaborazioni con il grande duo italiano dei Marnik per le anthems del festival indiano Sunburn. Inoltre il 2016 ha visto anche Kshmr esibirsi in numerosi festival ed eventi, senza dimenticare che Niles ha fatto un balzo in avanti fino alla 12esima posizione nella “Dj Mag Top 100 djs”. Infine per concludere in bellezza l’annata Kshmr ha da poco lanciato le “Lessons of Kshmr”, ovvero dei tutorial per tutti i giovani djs!
#ChapeauNiles

(Per scoprire di più su KSHMR leggi anche youBEAT racconta: KSHMR)

KSHMR
Il produttore e dj americano Niles Hollowell-Dhar, meglio conosciuto con il nome d’arte di KSHMR

Don Diablo

Annata da incorniciare anche per Don Pepijn Schipper, meglio noto con il nome d’arte di Don Diablo!
Il dj olandese sta scalando sempre più le gerarchie e dopo questo 2016 sembra essersi guadagnato un posto fisso nell’Olimpo dei più grandi djs internazionali. Quest’annata ha visto Don Diablo sfornare successi del calibro di “Drifter”, “Cutting Shapes” con oltre 10 milioni di visualizzazioni su YouTube e “What We Started” in collaborazione con Steve Aoki e i nostri connazionali Lush & Simon. Senza dimenticarci i suoi super remix, come ad esempio quello di “Let Me Love You” di Dj Snake oppure quello di “Love On The Brain” di Rihanna. Il 2016 ha visto anche Don Diablo girare il mondo per tantissimi live show, di cui molti hanno riscontrato un completo sold out. Infine l’annata del dj olandese si è conclusa con il bellissimo riconoscimento da parte di tutti i suoi fans, che l’hanno votato al 15esimo posto nella “Dj Mag Top 100 djs 2016”, facendogli fare un balzo in avanti di ben 15 posizioni!
#Indiavolato

Don diablo
Don Pepijn Schipper, in arte Don Diablo

a cura di Valerio Pennati

(Twitter @ValerioPennati)

Previous post

Il "party non finisce mai" con Alessandro Kraus [Dance and Love]

Next post

Best of 2016 - I 5 migliori album secondo youBEAT

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *