Dal 1 al 4 giugno la cittadina lecchese di Barzio verrà presa d’assalto da tantissimi fans, provenienti da tutte le parti d’Italia e del mondo, per assistere ad un weekend all’insegna della grande musica elettronica e targato, ormai da 5 anni, da Nameless!

Ad aprire il festival sarà un duo d’eccezione, ovvero quello dei The Chemical Brothers: un regalo organizzato dalla crew di Nameless in occasione del quinto anniversario del festival. Tom Rowlands e Ed Simons non hanno sicuramente bisogno di presentazioni: sono attivi nella scena musicale internazionale fin dagli anni ’90 e hanno dato vita a tanti spettacolari successi. Insomma non è una cosa da tutti i giorni poter assistere allo speciale dj set del duo britannico. Insieme a loro il primo giugno troveremo anche Nathan Detroit, Mena e Nicobia.

NMFV - Chemical Brothers
NMFV – Chemical Brothers

Dal 2 giugno scatteranno i 3 classici giorni di festival, che si prospettano da fuochi d’artificio dopo il grande successo della scorsa edizione. Anche quest’anno il Nameless offre il meglio della scena dance elettronica mondiale, insieme al giusto mix di giovani talenti italiani già in grado di affiancare sul main stage le grandi stelle internazionali.

Andiamo quindi a scoprire insieme cosa e chi ci aspetta nei prossimi tre giorni di NMF17!

Nameless Music Festival

Venerdì 2 giugno

Nella giornata di venerdì, dopo l’apertura di circa un’ora affidata ad uno dei vincitori del contest, dalle 14.00 alle 19.00 si susseguiranno sul palco a distanza di 50 minuti l’uno dall’altro artisti italiani che negli ultimi anni sono riusciti a farsi notare e a fare successo grazie non solo alle proprie abilità dietro alla consolle, ma anche alle loro produzioni. Il primo di questi è Mazay, side-project di un ragazzo milanese di nome Andrea Mazzantino che precedentemente si esibiva come parte del duo Pink is Punk, il cui nuovo stile tende molto a generi tipici dei club: da lui ci apettiamo quindi molti bassi e ID. A salire sul mainstage sarà poi Marble, giovane artista milanese che sicuramente avrete già conosciuto grazie anche alla vittoria del contest dell’edizione 2016 e alle sue tracce uscite sull’etichetta del festival Nameless Records. Quanto è cambiato in questi 12 mesi? Non vediamo l’ora di scoprirlo ma possiamo assicurarvi che probabilmente ci regalerà molte sorprese (e tisane 😂). L’artista successivo è il talentoso Kharfi: classe ’97 può già vantare traguardi invidiabili come l’apertura per Skrillex a Gallipoli, essere stato sul mainstage del WiSH Outdoor di Firenze e l’aver pubblicato tracce di successo, prima su tutte “Hei Bae”. Ci aspettiamo un set particolare e divertente da un ragazzo che così giovane può già vantare una buona esperienza. È quindi arrivato il turno di SLVR, nome d’arte di Alessandro Silveri, anche lui membro della famiglia Nameless Records. Il suo genere si avvicina molto allo stile bass/house più tipico dei club e inoltre sappiamo già che presenterà molte sue produzioni che saranno poi la pista di decollo verso la chiusura del primo giorno di NMF.

Arrivati a metà della giornata sarà il turno di Angemi che, da Catania passando per Tomorrowland e arrivando fino a Barzio, proporrà un set probabilmente molto in stile Dimitri Vegas & Like Mike, artisti che ha seguito in show come “Bringing The Madness” e con cui collabora tramite “Smash the House”. Gli ultimi artisti italiani a salire sul palco saranno i membri del duo SDJM, ovvero Madwill e Simon De Jano, che arrivano da una serie di successi davvero notevole, primo tra tutti il successo della traccia “The Heat”.

Alle 19 sarà quindi il turno del primo artista internazionale: Matoma. Ragazzo di origini norvegesi inizia a suonare il piano sin da piccolo, per poi decidere di avventurarsi nell’ambiente della musica elettronica nel 2013. Le sue produzioni, principalmente tropical House, daranno un vero assaggio di estate a tutta Barzio. L’artista successivo è il giovane Shapov, pupillo di Axtone e punto fermo nel panorama Progressive House. Ex membro degli Hard Rock Sofa, nel 2015 ha intrapreso la carriera solista che lo ha portato a raggiungere la cima delle classifiche grazie ad importanti collaborazioni e tracce come “Where I Belong”.

Il terzo artista internazionale è Malaa, dj la cui identità è avvolta nel mistero. Più volte si è pensato ai diversi produttori che si potevano celare sotto al passamontagna: Tchami, DJ Snake e anche Skrillex, ma fino ad ora non si è riusciti ad avere nessuna conferma. Quello di cui si è certi è però lo stile: Bass, G-House e tanta adrenalina. Alle 21.30 prima della grande chiusura vedremo sul palco uno degli artisti più attesi, ovvero Jauz. Impossibile non conoscerlo, il suo genere più rappresentativo è la Bass House, ma ci ha abituati a sentire anche molta Dubstep, trap e altri generi all’interno dei suoi set. Dopo il set a sorpresa all’ultra 2017 siamo sicuri che farà scintille anche in questa edizione del NMF.

Alle 22.30 in chiusura sarà il momento del primo grande headliner, Zedd. Cosa ci aspettiamo da lui? Sicuramente alcune delle sue tracce più famose come “Clarity” oppure “I want you to know”, ma anche tanti mashup e bangers da festival.

Zedd

Sabato 3 giugno

Il secondo giorno del Nameless, forse quello più atteso e affascinante, ma de gustibus… Se facciamo una check list di chi ci sarà, dalle 13.10 del pomeriggio compaiono i vincitori del contest, Vush, Edmmaro, Przi, Reebs, Amy-Jane Brand, Chace, Kayzo, Throttle, Merk & Kremont, Tchami, Axwell Ingrosso.

Torna sul main stage il misterioso personaggio con la maschera che ha vinto il contest 2016, Edmmaro. Scherzosamente si è ricandidato anche quest’anno al contest, caricando un set, com’è solito contraddistinguersi, tra il trash e il ricercato. Altri due, o meglio tre, che salgono nuovamente sul palco sono Matteo Tentori, in arte Przi, e i Reebs. I fiori all’occhiello di Nameless Records (l’etichetta discografica che affianca il festival), i giovani producer sono pronti a scaldare l’atmosfera con le produzioni che hanno rilasciato durante l’anno, produzioni che sono state supportate da big del calibro di Nicky Romero, Juicy M e tanti altri. Fra le innumerevoli canzoni ricordiamo anche la colonna sonora dell’after movie del NMF 2015 “We are the fire”, prodotta dai Reebs assieme a Becko e al duo Haxon & Rush.

Per la felicità dei maschietti che saranno “on the floor”, torna una ragazza ad animare la scena del festival. Amy-Jane Brand, direttamente dall’Australia, porterà sex-selfe e dubstep durante il pomeriggio. Per una cosa o per l’altra c’è sicuramente curiosità nel vederla in scena. Da Shanghai, China, viene invece Chace un artista che fa per quattro: è un produttore, strumentalista, cantante e dj. I generi che ama suonare sono l’EDM e l’House, forse prediligerà più la prima per un festival come questo, ma qualcosa di più “fighetto” ce lo farà sicuramente sentire. La parte hard style, invece, la porta Kayzo: penso che gli organizzatori del Nameless abbiano rafforzato la struttura per prevenire quello che succederà quando metterà il suo remix di “Ocho Cinco” (si scherza ovviamente 😂). Due anni fa abbiamo avuto l’onore di sentire Oliver Heldens, quest’anno arriva un suo amico e collaboratore, Throttle. Assieme i due hanno firmato “Waiting”, da solo ha prodotto e remixato Ed Sheeran, Michael Bublè, Lunchmoney Lewis. Il sound future house del giovane di Melbourne è pronto a caricare la serata. Tra l’altro, è australiano come Amy-Jane, verranno assieme?!

“Giamma io non ci suono al Nameless, io voglio suonare al Tomorrowland” cantavano nella loro hit “Disco D’Oro” firmata Lil Krem. E invece sono ancora quì, i resident per eccellenza del Nameless, la nostra bandiera italiana nel mondo, Merk & Kremont. Appena usciti con “GANG” in free download su Spinnin’ Records, infuocheranno anche quest’anno il main stage, preparandolo per l’esplosione  riservata a Tchami. L’ultimo ad essere annunciato, il primo ad essere voluto, torna in Italia dopo due anni, due lunghissimi anni di assenza per i fan, che finalmente verranno “benedetti” nuovamente da lui. Poteva anche concludersi qua la giornata.. e invece no!
Il round finale spetta ai 2/3 della Swedish House Mafia, Axwell /\ Ingrosso. Li abbiamo raccontati poche settimane fa (leggi qui), sono usciti con un EP inedito pochi giorni fa, la loro presenza rende il Nameless Music Festival di fatto il più importante palcoscenico di musica elettronica in Italia, mettendolo in mostra prepotentemente nella vetrina internazionale degli EDM show.

Axwell Λ Ingrosso

Domenica 4 giugno

Anche la domenica, ultimo giorno di festival, si apre all’insegna dell’Italia. Dopo la classica apertura di circa un’ora affidata ad uno dei vincitori del contest, toccherà a Matteo Botteghi calcare il palco del Nameless, seguito dal live di Not For Us e dai Delayers. Proprio il trio di dj e producer di San Marino torna con piacere sul palco del Nameless dopo il grande successo ottenuto negli ultimi anni grazie alle loro interessanti produzioni e remix.

Successivamente il palco principale di NMF sarà preso d’assalto da una grande varietà di artisti stranieri. Il primo di questi è il 22enne talento norvegese Sonny Alven. Nonostante la sua giovane età, Sonny gode già di un’ottima reputazione, grazie soprattutto agli ottimi remix realizzati (per “Cool” di Alesso e “Time bomb” di Tove Lo) nei mesi precedenti all’uscita del sua “Our Youth”. Tutto questo successo gli ha permesso di aprire tutte le date del Cloud Nine European Tour della star Kygo. Dopo il norvegese spazio all’olandese RAVITEZ che, nell’ultimo anno, ha raggiunto grandi traguardi, entrando a far parte della Wall Recordings di Afrojack e aprendo diverse esibizioni proprio del dj olandese di origini surinamesi. Prima del Nameless RAVITEZ ha suonato sul palco degli Ultra Music Festival (Miami), del Tomorrowland (Belgio), degli EDC (Las Vegas) e dell’Untold Festival (Romania). In seguito ecco Aaron Waisglass, meglio conosciuto come Grandtheft, dj e produttore di Toronto e sotto l’ala della Mad Decent di Diplo. Il canadese vi farà ballare con il suo stile trap sulle note dei suoi migliori remix e produzioni.

Con Valentino Khan inizia già a scaldarsi l’ultima serata in attesa del gran finale. Il dj e producer di Los Angeles porterà sul palco del Nameless i suoi migliori successi, tra cui il tormentone “Deep Down Low” per far ballare tutti i presenti. Dopo di lui arriva una piacevole novità al Nameless con l’esordio del duo israeliano dei Vini Vici. Aviram Saharai e Matan Kadosh potrebbero essere sicuramente una delle note più liete del festival lecchese con la loro trance psichedelica, mixata con la progressive house.

Alle 21:30 scatterà il gran finale di Nameless con l’esibizioni di Alan Walker e Afrojack. Il dj e produttore norvegese è pronto ad esordire sul palco di Barzio, dopo alcune esibizioni italiane, con i suoi successi “Faded”, “Sing Me To Sleep”, “Alone” fino alle ultime “Ignite” e “Tired”.  In chiusura della quinta edizione di NMF17, infine, ci sarà la stella Afrojack. Il dj olandese non ha certamente bisogno di presentazione e da lui ci aspettiamo un set in pieno stile elettronico, con all’interno i suoi migliori successi.

Afrojack

ARC STAGE

Facciamo anche il punto della situazione sull’ARC stage, il secondo palco del Nameless 2017. Come sempre il genere che tocca di più sarà quello hip-hop, ospitando i rapper meno commerciali del momento, ma con un seguito incredibile. Ghali è pronto a tornare a Barzio con un anno di esperienza e uno spettacolare disco alle spalle. “Album” (questo è il nome che ha scelto per la sua raccolta di successi e inediti, ndr) è uscito pochi giorni fa e questa sarà una delle prime occasioni per il rapper milanese, di origini tunisine, di proporlo live. L’elenco di artisti è quasi interminabile: Achille Lauro, Gemitaiz, Madman, Low Low, Nerone, e quelli che seguono questo flow sanno di chi parliamo!

L’ARC stage, la seconda serata di Nameless, sarà anche la culla per i calciofili. L’hanno richiesto in tanti, forse troppi, Juventini e non, e Alberto e la sua crew li hanno ascoltati: alle 20.45 di sabato 3 giugno verrà trasmessa la finale di Champions League, da molti ribattezzata la sfida Juve vs Tchami, vista la concomitanza degli eventi. Non solo EDM al Nameless quindi, un festival che riesce a strizzare l’occhio e a conquistare non solo gli amanti della musica che piace a noi, ma anche ad altri generi e altre tematiche!

Timetable ARC Stage NMF17
Timetable ARC Stage NMF17

Insomma tra Main Stage, ARC Stage, la giornata speciale con i The Chemical Brothers e anche la finale di Champions in mega schermo ci aspetta un fine settimana spettacolare all’insegna della grande famiglia Nameless. Noi di youBEAT saremo presenti al festival per raccogliere qualche intervista dei protagonisti e mostrarvi i migliori dj set. Stay Tuned 😉

Leggi l’intervista di All Songs a tutto il team che da vita al festival!

a cura di Valerio Pennati, Jacopo Casalaspro e Gregorio Citterio


Ultimi biglietti per Nameless Music Festival 2017:
http://www.namelessmusicfestival.com/it/#tickets

Follow NMF
FB: https://www.facebook.com/namelessmusicfestival
IG: https://www.instagram.com/namelessmusicfestival
TW: https://twitter.com/namelessfest
YT (NMF TV): https://www.youtube.com/c/NamelessFestival

NMF 17

About Valerio Pennati

Giornalista pubblicista e studente universitario iscritto alla facoltà di Lettere (corso di Linguaggio dei Media) presso l’Università Cattolica di Milano. Collaboro con la Redazione sportiva del “Giornale di Merate”, settimanale locale in provincia di Lecco. Appassionato di musica e di sport scrivo anche per “Agenti Anonimi”, sito di notizie legate al mondo del calcio. Follow me on Twitter!

View all posts by Valerio Pennati